Prestiti

Ai lavoratori e ai pensionati, l'INPS offre prestiti a tassi agevolati ed erogati direttamente tramite il Fondo Credito o concessi da banche e società finanziarie accreditate con garanzia del fondo INPS.

A chi spetta

Possono richiedere prestiti INPS:

  • tutti gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie  e sociali  in qualità di dipendenti Pubblici e pensionati;
  • gli iscritti d’ufficio alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • i dipendenti delle aziende del Gruppo Poste Italiane SpA.

Tutti i pensionati possono, inoltre, chiedere un prestito bancario ricorrendo alla cosiddetta “cessione del quinto”.

Come si finanzia il fondo credito

Le prestazioni creditizie sono finanziate dal Fondo Credito alimentato dall'applicazione dell'aliquota contributiva Fondo Credito sulla retribuzione degli iscritti in attività di servizio e dall'aliquota dei pensionati che hanno aderito alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Le aliquote contributive al fondo sono applicate nelle seguenti percentuali:

  • 0,35%, per la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • 0,80%, per gli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale che conserva l'accesso ad ai finanziamenti gestiti dal fondo ex ENAM;
  • 0,35%, per i dipendenti iscritti alla Gestione Fondo Credito Gruppo Poste Italiane;
  • 0,15%, per i pensionati che hanno aderito alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali nei termini normativamente previsti.

Approfondimenti