Trova in INPS
/ Risultati Ricerca

Versione Testuale

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Banche dati documentali Inps Servizi Banche dati documentali

Messaggio numero 3629 del 03-10-2018


Attivando questo Link si puo' ricevere il documento in formato PDF

Direzione Centrale Pensioni
Roma, 03-10-2018
Messaggio n. 3629
OGGETTO:

Cessione del quinto delle pensioni. Decreto 27 giugno 2018 del Ministero dell’Economia e delle finanze. Aggiornamento tassi per il quarto trimestre 2018

   

Con il decreto 27 settembre 2018 il Ministero dell’Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro ha indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, determinati ai sensi dell’articolo 2, comma 1, della legge n. 108/1996, recante disposizioni in materia di usura, come modificata dal decreto-legge n. 70/2011, convertito con modificazioni dalla legge n. 106/2011, rilevati dalla Banca d’Italia ed in vigore per il periodo dal 1° ottobre 2018 al 31 dicembre 2018.

 


Per quanto sopra, per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto dello stipendio e della pensione, il valore dei tassi da applicarsi nel suddetto periodo (1° ottobre 2018 – 31 dicembre 2018) sono i seguenti:   

 

Classi d’importo in Euro

 

Tassi medi

Tassi soglia usura

Fino a 15.000 €

11,60

18,5000

Oltre 15.000 €

8,59

14,7375


Ne consegue che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti estinguibili con cessione del quinto della pensione concessi da intermediari finanziari in regime di convenzionamento ai pensionati variano come segue:

 

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETÀ* DEL PENSIONATO E CLASSE D'IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)

 

 
 
 

                  Classe di importo del prestito

 

Classi di età

              Fino a 15.000 €

Oltre 15.000 €

 

Fino a 59 anni

          8,61

7,14

 

60-64

         9,41

7,94

 

65-69

        10,21

8,74

 

70-74

        10,91

9,44

 

75-79

        11,71

10,24

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.


Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° ottobre 2018. 

 

  Il Direttore Generale  
  Gabriella Di Michele