Lettera del 20 maggio 2016

Lettera del 20 maggio 2016: Replica ad articolo del 17 maggio

Gentile Direttore, in merito all'articolo "Ci nascondono i dati sulle pensioni gratis agli anziani stranieri", pubblicato il 17 maggio, è opportuno precisare che l'assegno sociale è una prestazione economica erogata a domanda, rivolta ai cittadini in condizioni economiche particolarmente disagiate, cioè con redditi inferiori alle soglie previste annualmente dalla legge. E' una prestazione concessa ai cittadini di età superiore ai 65 e 7 mesi sia italiani che stranieri, purché siano residenti in Italia da almeno 10 anni continuativi e in possesso di regolare permesso di soggiorno.

I controlli della permanenza dei requisiti per l'accesso alla prestazione sono effettuati ogni anno in quanto i titolari di assegno sociale sono tenuti a compilare annualmente un modulo in cui si dichiara la residenza stabile in Italia.

In caso di comportamenti elusivi della disciplina vigente la sede procede, preliminarmente, alla convocazione dell'interessato affinché possa chiarire direttamente la propria situazione, presentando anche tutta la documentazione necessaria. Contestualmente, se necessario in collaborazione con l'autorità di pubblica sicurezza o con la polizia locale, procede ad effettuare tutti i controlli previsti (accertamenti presso l'anagrafe comunale, acquisizione della documentazione attestante l'uscita dal territorio italiano, controllo dei visti di ingresso o uscita sul passaporto ecc.). Allo stesso modo, nei casi in cui l'effettiva dimora del soggetto non sia facilmente individuabile, è compito delle sedi territoriali procedere ad un'accurata istruttoria, richiedendo anche in tal caso, se necessario, la collaborazione delle autorità di pubblica sicurezza.

Per quanto riguarda la disponibilità dei dati, l'Istituto nel corso dello scorso anno ha aumentato notevolmente il numero di informazioni direttamente accessibili dal sito e ci stiamo impegnando per riuscire a pubblicarne una mole sempre maggiore, inclusa la divisione per paese di provenienza dei percettori di prestazioni. Sugli immigrati, nello specifico, l'Inps ha pubblicato pochi mesi fa alcuni dati sul loro contributo alle casse dell'Istituto, evidenziando come il montante contributivo che versano ecceda di circa 5 miliardi la somma che ricevono in termini di prestazioni. Con preghiera di pubblicazione ai sensi della normativa vigente.

 

Cordiali saluti

L’Ufficio stampa


  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.