Fondo di garanzia TFR: intervento in caso di trasferimento d’azienda

Il “Mantenimento dei diritti dei lavoratori in caso di trasferimento d'azienda” è disciplinato dal codice civile, che prevede una serie di tutele volte ad assicurare che le vicende circolatorie dell’azienda non incidano negativamente sulle posizioni dei lavoratori coinvolti.

La protezione dei diritti dei lavoratori subordinati in caso di trasferimento d’azienda è disciplinata, inoltre, dalla direttiva n. 23/2001/CE e, in subordine, dalla circolare INPS 15 luglio 2008, n. 74.

Alla luce della più recente giurisprudenza di legittimità in materia e del nuovo contesto normativo di riferimento, l’Istituto, con il messaggio del 14 giugno 2019, n. 2272, fornisce le indicazioni riepilogative sulle modalità di intervento del Fondo di garanzia del TFR nelle diverse ipotesi di trasferimento d’azienda: trasferimento d’azienda da parte di cedente in bonis, trasferimento d’azienda da parte di cedente assoggettato a procedura concorsuale, affitto d’azienda.

Trattamento di fine rapporto: somma che il datore di lavoro deve corrispondere al proprio dipendente alla cessazione del rapporto, corrispondente alla sommatoria delle quote di retribuzione accantonate e rivalutate annualmente.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

  1. Accedi al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.

  2. Indice

    Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse.

  3. Il contenuto della pagina

    In quest'area è presente il contenuto della pagina. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa.

  4. Accesso al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.