Anno 2019

Data center INPS: la previdenza italiana digitalizzata 18/09/2019

Dal Bonus Bebè alle prestazioni pensionistiche, dalla malattia alla disoccupazione, dalla cassa integrazione al Reddito di Cittadinanza, ogni anno l'INPS eroga servizi essenziali per la vita del nostro paese. Tutto questo è possibile grazie ai Data center, l’infrastruttura informatica necessaria alla gestione e all’elaborazione dei dati.

Attraverso i Data center l’Istituto eroga circa 440 servizi online a oltre 22 milioni di assicurati, 15 milioni di pensionati, quattro milioni di beneficiari di prestazioni sociali e assistenziali e cinque milioni di imprese.

L’INPS, la prima amministrazione pubblica a digitalizzare i propri processi, si conferma così al passo con l’evoluzione tecnologica. La Direzione centrale Organizzazione sistemi informativi si avvale dei Data center dotati delle più moderne tecnologie e in grado di garantire la protezione dei dati degli italiani.

Oltre 10mila metri quadrati dedicati agli strumenti informatici, 4mila server, 900mila tabelle su database di produzione, 3.500 applicazioni, 23,2 petabyte di spazio disco, 360 milioni di righe di codice software: sono questi i numeri dei Data center dell’INPS, vero e proprio cuore del sistema informatico del paese.

INPS per tutti: sottoscritto accordo tra l’Istituto e Roma Capitale 09/07/2019

In attuazione del Progetto "INPS per tutti" promosso dal Presidente dell'Istituto Pasquale Tridico, lo scorso 8 luglio 2019 è stato sottoscritto un accordo tra la Direzione di Coordinamento metropolitano di Roma e Roma Capitale.

A siglare l’accordo, Rosanna Casella, in rappresentanza della Direzione, e Giovanni Serra, Vicedirettore Generale Servizi alla Persona e Direttore ad interim del Dipartimento Politiche sociali del Comune di Roma. Erano presenti il Presidente Tridico e l'Assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre.

Questa collaborazione nasce con l’obiettivo di raggiungere le persone in stato di povertà assoluta, valutarne l'eventuale diritto a prestazioni INPS e supportarle nella gestione della domanda. Una sinergia che va, dunque, nella direzione di una pubblica amministrazione proattiva, vicina ai più deboli e capace di intercettarne i bisogni, ribaltando così le posizioni nel rapporto tra il cittadino e la PA.

Per l'attuazione dell’iniziativa è prevista la collaborazione delle associazioni di volontariato che operano in convenzione con Roma Capitale.

Scambio di dati fra enti previdenziali UE: via alla rivoluzione EESSI 01/07/2019

Una rivoluzione nello scambio dei dati fra enti previdenziali internazionali. Dal 3 luglio 2019, come previsto dalla normativa comunitaria sul coordinamento dei regimi di sicurezza sociale, diventerà operativo il sistema EESSI (Electronic Exchange of Social Security Information), con l’avvio dello scambio telematico di dati tra circa 15mila enti previdenziali europei.

Anche l’INPS, protagonista fin dall’inizio nella realizzazione di questo rivoluzionario progetto internazionale, scambierà progressivamente le informazioni con gli enti degli altri Paesi europei interessati in modo completamente telematico, attraverso documenti elettronici strutturati che sostituiranno gli attuali formulari cartacei.

La circolare INPS 28 giugno 2019, n. 97 fornisce le prime indicazioni organizzative per il corretto presidio della gestione telematica degli scambi di dati e informazioni tra l’INPS e le istituzioni degli altri Stati che applicano la normativa comunitaria (Stati UE, Stati SEE e Svizzera).

I vantaggi per i cittadini europei (studenti, disoccupati, lavoratori, pensionati e loro familiari) saranno costituiti dalla maggiore rapidità nella gestione delle domande e nel pagamento delle prestazioni pensionistiche, a sostegno del reddito, sanitarie e per infortuni sul lavoro e malattie professionali, oltre che nella gestione delle pratiche in materia di legislazione applicabile, distacchi e recuperi di contributi e prestazioni indebite.

Il nuovo sistema assicura un alto livello di protezione dei dati, in linea con gli standard più elevati di sicurezza informatica. Garantisce, inoltre, un flusso standardizzato delle informazioni, maggiore facilità nella comunicazione grazie alla digitalizzazione degli scambi e una migliore qualità e completezza dei dati scambiati, anche al fine di ridurre il rischio di frodi ed errori.

Misure di politica attiva: la convenzione tra INPS e Regione Calabria 12/06/2019

La Regione Calabria, in coerenza con quanto stabilito dal Programma Operativo Regionale (POR) Calabria per il sostegno del FESR e del FSE 2014/2020 e con l’Asse 8 “Promozione dell’Occupazione Sostenibile e di Qualità” e l’Asse 10 “Inclusione Sociale, intende perseguire l’obiettivo di favorire l’inserimento lavorativo e l’occupazione di disoccupati di lunga durata, l’incremento della partecipazione al mercato del lavoro delle persone maggiormente vulnerabili, nonché la permanenza al lavoro e la ricollocazione dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi settoriali e di grandi aziende.

A tal fine la Regione Calabria ha siglato una convenzione con l’INPS finalizzata a disciplinare le modalità con cui l’Istituto eroga, per conto della Regione, l’importo per gli interventi di politica attiva del lavoro. Gli oneri di tale convenzione sono a carico della Regione Calabria, che provvede al finanziamento delle indennità versando anticipatamente le risorse per il pagamento dei suddetti emolumenti.

La circolare INPS 12 giugno 2019, n. 87 fornisce le istruzioni operative e contabili relative alla convenzione.

 

Sicurezza sociale: siglato Accordo con il Giappone  27/03/2019

Dal 19 al 21 marzo, la delegazione giapponese, composta da rappresentanti del Ministero della Salute, Lavoro e Welfare e del Japan Pension Service (JPS), e quella italiana, rappresentata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dall’INPS, si sono incontrate a Roma, presso la sede ministeriale.

Scopo dell’incontro, analogo a quelli che si sono svolti di recente con Moldavia e Turchia, è stato la definizione dell’Accordo Amministrativo di attuazione dell’Accordo di Sicurezza Sociale tra il Giappone e l’Italia, in vista della prossima entrata in vigore.

Durante la riunione sono state concordate le procedure di presentazione delle domande di pensione e di rilascio delle certificazioni attestanti la legislazione applicabile ai lavoratori distaccati nei due Paesi.

 

Sindrome di Williams: conferenza stampa di presentazione linee guida 20/03/2019

Si è tenuta presso Palazzo Wedekind a Roma la conferenza stampa, organizzata da INPS, per la presentazione della Comunicazione Tecnico Scientifica sulla Sindrome di Williams.

Sono intervenuti il Direttore Generale INPS Gabriella Di Michele, il Presidente dell’Associazione Italiana Sindrome di Williams Leopoldo Torlonia, il dottor Angelo Selicorni, il coordinatore Generale Medico Legale INPS Massimo Piccioni e il Presidente INPS Pasquale Tridico.

In aggiunta, il 2 aprile p.v. si svolgerà un convegno in cui si parlerà dei protocolli che l’Istituto ha stipulato con diversi ospedali pediatrici, tra cui il Bambino Gesù.

 

Messina: il 12 marzo l’inaugurazione dell’area “INfant Pit Stop” 11/03/2019

Nell’ambito delle attività volte a migliorare il livello dei servizi erogati all’utenza, la Direzione provinciale INPS di Messina ha allestito, presso il front-end INPS di via Tommaso Capra, l’INfant Pit Stop: un’area dedicata alle esigenze di mamme e lattanti, composta da una zona di accoglienza, una saletta allattamento, cambio panno e servizi igienici dedicati.

L’area, ideata per offrire alle mamme e ai neonati il contesto più idoneo alla permanenza e all’allattamento al seno, è stata realizzata, sotto la supervisione scientifica dell’Azienda Ospedaliera Papardo di Messina, con il contributo di soggetti attivi nel sociale.

L’apertura al pubblico avrà luogo, a seguito di una breve cerimonia, martedì 12 marzo alle 10, alla presenza di autorità cittadine.

 

Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata 20/02/2019

Il 25 febbraio, a Roma presso l’Aula Magna dell’ISTAT alle 11, sarà presentato il rapporto “Il mercato del lavoro 2018. Verso una lettura integrata”.

Il Rapporto è frutto della collaborazione sviluppata tra l’ISTAT, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, INPS, INAIL e ANPAL, con il fine di produrre informazioni sulla struttura e sulla dinamica dell’attuale mercato del lavoro in Italia e poter così implementare un sistema informativo statistico condiviso.

Il programma (pdf 204KB) dell’evento prevede, dopo un saluto del Presidente dell’ISTAT, la presentazione della pubblicazione da parte di Roberto Monducci, Direttore Dipartimento della produzione statistica ISTAT e Rappresentante del Comitato d'Indirizzo dell’Accordo a cinque.

Di seguito ci sarà un dibattito sui principali risultati a cui parteciperanno Andrea Montanino, Direttore del Centro Studi Confindustria, Paolo Sestito, Responsabile del Servizio Struttura economica del Dipartimento Economia e statistica della Banca d’Italia, e Gianna Fracassi, Vicepresidente del CNEL.

Le analisi proposte, basate sull’utilizzo congiunto dei dati provenienti dalle Istituzioni coinvolte, offrono un’interessante prospettiva di lettura del mercato del lavoro italiano e mostrano come l’integrazione delle informazioni in questo ambito possa rappresentare un importante strumento di avanzamento della conoscenza.

 

Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Spazio economico europeo.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.