Direzione centrale Entrate

La Direzione si occupa delle seguenti attività:

gestisce, in relazione alla contribuzione di natura obbligatoria, le attività finalizzate a favorire la conformità agli obblighi contributivi e ai correlati adempimenti informativi, l'accertamento della contribuzione e il recupero dei crediti contributivi, nonché il contrasto all'evasione e all'elusione contributiva attraverso la funzione di vigilanza documentale e, in raccordo con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, quella di vigilanza ispettiva.

Cura le relazioni operative con le Organizzazioni di rappresentanza dei soggetti contribuenti e con gli Ordini nazionali degli intermediari previdenziali di cui alla legge 11 gennaio 1979, n. 12, allo scopo di favorire l'adozione di comportamenti conformi al quadro normativo e alle indicazioni dell'Istituto.

Cura il potenziamento dei modelli di analisi dei comportamenti dei soggetti contribuenti e delle transazioni operate attraverso le procedure informatiche.

Monitora le attività di recupero dei crediti contributivi affidati agli agenti della riscossione, anche ai fini dell'adozione delle istruzioni finalizzate a migliorarne l'esigibilità ovvero a disciplinare i controlli preordinati ad operarne l'abbattimento per inesigibilità.

Sviluppa, in raccordo con la Direzione centrale Bilanci, Contabilità e Servizi Fiscali, le analisi finalizzate a valutare le condizioni di esigibilità dei crediti contributivi e a preservare l'adeguato livello di attendibilità delle relative informazioni contabili.

Cura la definizione delle disposizioni per il rilascio del documento unico di regolarità contributiva e sovraintende allo sviluppo delle procedure che ne supporta no la gestione.

Sovraintende, in raccordo con la Direzione centrale Pensioni, alle attività di popolamento della posizione assicurativa del lavoratore per effetto della contribuzione obbligatoria e delle forme di contribuzione figurativa risultanti dalle informazioni inserite nelle dichiarazioni contributive e nei verbali ispettivi, nonché alle attività di accertamento e riscossione della contribuzione aggiuntiva per mandati elettivi e sindacali.

Sovraintende, con il supporto del Coordinamento Generale Statistico Attuariale, alla gestione del Casellario delle Posizioni Previdenziali Attive.

Collabora con la Direzione centrale Pensioni allo sviluppo delle procedure che supportano il trasferimento della contribuzione fra gestioni previdenziali.

Sviluppa, con la collaborazione della Direzione centrale Antifrode, Anticorruzione e Trasparenza, metodologie di indagine ed intelligence finalizzate a individuare, attraverso l'elaborazione di specifici indici di rischio, aree territoriali, settori merceologici e tipologie di soggetti a rischio di evasione contributiva funzionali alle attività di vigilanza documentale e ispettiva.

Sviluppa l'attività di vigilanza on desk, finalizzata ad incrementare l'accertamento dell'elusione e/o evasione contributiva tramite l'individuazione dei soggetti contribuenti che deviano da parametri di congruità.

Sviluppa, con il supporto del Coordinamento Generale Statistico Attuariale e della Direzione centrale Studi e Ricerche, sistemi statistici predittivi e indicatori di rischio finalizzati a favorire l'individuazione dei fenomeni di irregolarità contributiva ovvero caratterizzati da profili di anomalia.

Cura, in raccordo con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, le analisi finalizzate all'individuazione delle aree e dei settori a rischio di evasione contributiva, anche allo scopo di sviluppare le procedure automatizzate di controllo preordinate a potenziare le misure di prevenzione dei fenomeni di irregolarità.
Gestisce le azioni di contrasto all'evasione e all'elusione contributiva attraverso l'attivazione delle necessarie sinergie con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, nonché l'accertamento delle violazioni contributive.

Predispone il Piano annuale dell'attività di vigilanza ispettiva in materia previdenziale, al fine di contribuire alla redazione del documento di programmazione annuale dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e contribuisce alla programmazione dell'attività ispettiva, assicurando lo svolgimento coordinato dell'attività ispettiva in materia di lavoro e legislazione sociale, anche attraverso la stipula di convenzioni e protocolli d'intesa.
Cura il monitoraggio dell'attività di vigilanza ispettiva, e gestisce, in sinergia con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, i gruppi ispettivi dedicati ad accertamenti in specifici ambiti e alle attività di vigilanza su fenomeni evasivi caratterizzati da particolare criticità (task force).

Analizza i profili giuridici delle criticità rilevate nell'ambito dell'attività ispettiva, anche al fine di predisporre istruzioni operative e, in sinergia con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, promuove e definisce gli interventi formativi finalizzati a conseguire l'omogeneizzazione delle conoscenze tecnico-giuridiche in materia lavoristica e previdenziale del personale ispettivo e a garantire il corretto uso degli applicativi informatici.

Sviluppa le forme di collaborazione con le Amministrazioni pubbliche finalizzate al miglioramento delle strategie di contrasto dei fenomeni di irregolarità, in sinergia con le altre strutture competenti garantisce il raccordo con enti od organismi pubblici e privati al fine di implementare l'interconnessione delle banche dati sulle specifiche materie di competenza.

Collabora con le Direzioni centrali Organizzazione e Comunicazione e Tecnologia, Informatica e Innovazione e con la Direzione Servizi al Territorio all'azione di reingegnerizzazione dei processi di lavoro allo scopo di agevolare la fruibilità dei servizi al soggetto contribuente e al cittadino, nonché la riduzione dei carichi di lavoro delle strutture territoriali dell'Istituto.

Assicura alla Direzione Servizi al Territorio la collaborazione necessaria ad individuare le iniziative di natura amministrativa e organizzativa volte a superare le aree di criticità dell'attività delle strutture territoriali.

Analizza le modifiche normative nelle materie di competenza, per valutarne l'impatto sulle attività dell'Istituto. Predispone indicazioni applicative e/o interpretative delle norme e cura la stesura di messaggi e circolari.

Esegue, con il supporto del Coordinamento Generale Statistico Attuariale e della Direzione Centrale Studi e Ricerche, analisi sull'andamento delle entrate contributive, dei fenomeni di evasione ed elusione contributiva ed elabora report e documentazione per gli Organi dell'Istituto.

Nelle materie di competenza:

  • individua le aree di intervento e le azioni necessarie al conseguimento degli obiettivi programmati dall'Istituto;
  • effettua, in raccordo con la Direzione centrale Audit e Monitoraggio Contenzioso, il monitoraggio del contenzioso amministrativo e cura l'istruttoria dei ricorsi presso i rispettivi Comitati centrali;
  • elabora, valutando le indicazioni del Coordinamento Generale Legale, le istruzioni necessarie ad adeguare la prassi amministrativa dell'Istituto sulla scorta delle risultanze del contenzioso giudiziario;
  • cura le relazioni operative con gli uffici delle Amministrazioni pubbliche e degli enti e associazioni privati;
  • elabora, su indicazione del Direttore Generale, proposte normative e di regolamentazione secondaria;
  • gestisce gli aspetti amministrativi del contenzioso giudiziario e stragiudiziale, in stretto raccordo e collaborazione con il Coordinamento Generale Legale;
  • collabora con la Direzione centrale Organizzazione e Comunicazione alla stesura di accordi per lo scambio dei dati o di convenzioni operative con le altre Amministrazioni pubbliche;
  • esercita le funzioni di controllo del processo produttivo di terzo livello;
  • collabora con la Direzione centrale Studi e Ricerche per lo sviluppo e la gestione dei sistemi open data.

Contributi accreditati, senza onere a carico del lavoratore, per periodi in cui l’interessato è costretto a interrompere l’attività lavorativa per diversi motivi (gravidanza, malattia, disoccupazione). Sono utili sia per raggiungere il diritto a pensione sia per aumentare l'importo della stessa.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.