Composizione del patrimonio immobiliare da reddito

Il patrimonio immobiliare da reddito dell'Inps reddito, in termini di destinazioni funzionali, è distribuito secondo il seguente grafico:

 

In sostanza:

  • circa il 36% di unità immobiliari a destinazione abitativa, che contribuiscono per il 52% del valore;
  • circa il 16% di unità con destinazioni uffici, commerciale e logistica, che rappresentano il 34%del valore totale;
  • circa il 44% da unità secondarie e/o minori (box/posti auto, cantine, ecc.) sia collegate ad unità principali (abitative e non) del portafoglio, sia residuate da precedenti processi di dismissione che rappresentano il 9% del valore.
  • Il residuo 4% del patrimonio (5% in termini di valore) si compone di proprietà con destinazioni diversificate, principalmente terreni.

Il patrimonio immobiliare "di pregio" rappresenta circa l'8% del complessivo portafoglio, ovvero circa 2.600 unità immobiliari di cui 1.272.

Di seguito, gli elenchi dei fabbricati e dei terreni.

L'Istituto possiede inoltre circa 1.296 particelle di terreni così distribuite su base nazionale:

 

In generale, sotto il profilo della distribuzione territoriale, il patrimonio immobiliare da reddito mostra un elevato grado di concentrazione risultando prevalentemente localizzato nel Lazio, che rappresenta oltre il 50% del patrimonio da reddito, sia in termini di unità che di valore.