Volontari del Servizio Civile

ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.

 

PREMESSA

(circ. 55/08 – msg 14174 del 23/06/09)

A seguito della sospensione definitiva al 31/12/05 del servizio militare obbligatorio, il D.Lgs 77/02 ha disposto che, a decorrere dal 1° gennaio 2006, lo svolgimento del Servizio Civile avvenga esclusivamente su base volontaria.Sono ammessi a prestare Servizio Civile i giovani di età compresa tra i 18 ed i 28 anni.


SERVIZIO CIVILE ANTE 2006

(msg 25493 del 22/10/07 – msg 14174 del 23/06/09)

Per i volontari avviati al Servizio Civile fino al 31 dicembre 2005 il servizio svolto è riconosciuto ai fini previdenziali con l'accredito figurativo, sia nel settore pubblico che privato, nei limiti e con le modalità con le quali la legislazione riconosce il servizio militare obbligatorio. Per i volontari avviati nel corso del 2005 la norma va applicata anche ai periodi di servizio prestati nel 2006.


SERVIZIO CIVILE DAL 2006 AL 2008

(circ. 55/08 – msg 14174 del 23/06/09)

L'Agenzia delle Entrate, con circ. 24 del 10/06/04, ha chiarito che i suddetti compensi devono qualificarsi come redditi di collaborazione coordinata e continuativa, poiché il rapporto d'impiego dei volontari non è configurabile come vero e proprio rapporto di lavoro dipendente.

Ne consegue che i Volontari del Servizio Civile avviati al servizio dal 1° gennaio 2006 in poi devono essere iscritti come collaboratori alla Gestione Separata per i compensi percepiti. La norma non opera invece per i periodi di servizio prestati nel 2006 dai volontari già avviati nel corso del 2005.

Per effetto delle successive modifiche operate dalla L. 2/09 (v. Servizio Civile dal 2009) l'iscrivibilità alla Gestione Separata ha operato fino al 2008. Tuttavia, per i volontari avviati al servizio nel corso del 2008, vanno assicurati alla Gestione anche i periodi di servizio prestati nel 2009.

 

CONTRIBUTI PREGRESSI

(circ. 55/08)Il versamento dei contributi pregressi è considerato tempestivo, e quindi non soggetto ad oneri accessori, se effettuato entro il 16 luglio 2008. Per gli anni 2006 e 2007 andavano effettuati rispettivamente due versamenti cumulativi e due e-mens per la contribuzione dovuta nell'intero anno: i mesi di compenso da indicare sul mod. F24 e nelle trasmissioni e-mens sono rispettivamente 12/2006 e 12/2007, ognuno con il relativo periodo di attività assicurato.            

 

SERVIZIO CIVILE DAL 2009

(msg 14174 del 23/06/09)

Il D.L. 185/08 (art. 4, c. 2), convertito in L. 2/09, ha previsto che, per i volontari avviati al servizio dal 1° gennaio 2009 in poi, i periodi sono riscattabili, secondo la disciplina generale della L. 1338/62 (art. 13), e successive modifiche e integrazioni, e senza alcun onere a carico del Fondo Nazionale del Servizio Civile. La norma non si applica quindi ai periodi di servizio prestati nel 2009 dai volontari già avviati nel corso del 2008.

La facoltà di riscatto, totale o parziale, può essere esercitata a condizione che:

  • il soggetto interessato abbia almeno un contributo nella gestione pensionistica in cui chiede il riscatto;
  • i periodi di cui si chiede il riscatto non siano già coperti da contribuzione (obbligatoria, figurativa o da riscatto) né nella suddetta gestione pensionistica, né in tutte le altre richiamate dalla legge (Fondo Pensioni Lavoratori dipendenti, gestioni speciali dei lavoratori autonomi, Gestione Separata, fondi sostitutivi ed esclusivi).

La presentazione della domanda di riscatto non è soggetta a termini di decadenza.
Per la determinazione degli oneri di riscatto v. circ. 162/97.

           


  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.