Direzione regionale Piemonte e Valle d’Aosta: corso universitario di aggiornamento professionale "Management delle smart cities”

La sfida verso la nuova “città smart” parte da Torino e coinvolge Genova e Bologna grazie al finanziamento Inps gestione ex Inpdap e alla collaborazione del Politecnico e dell’Università degli Studi del capoluogo piemontese.

Presentato martedì 5 febbraio, alla presenza delle autorità cittadine, il corso universitario di aggiornamento professionale“Management delle smart cities - Strategie e strumenti per lo sviluppo urbano sostenibile, intelligente e inclusivo”.

L’iniziativa, organizzata dal Politecnico di Torino e promossa dalle amministrazioni comunali di Bologna, Genova e Torino in qualità di partner del progetto, è finanziata da Inps gestione ex Inpdap, nell’ambito di“Homo Sapiens Sapiens, azioni a sostegno della formazione universitaria, post universitaria e professionale”.

Sono quaranta borse di studio erogate dall’Istituto, di cui venti riservate agli enti partner, per coprire i costi di partecipazione al corso. Possono accedervi i dipendenti della pubblica amministrazione iscritti all’ex Inpdap anche per effetto del decreto ministeriale numero 45 del 2007 (fondo credito).

Il corso universitarioha riscosso grande successo: oltre i venti nomi segnalati dagli enti partner, sono giunte più di sessanta domande da varie regioni (Piemonte, Liguria, Emila Romagna, Lombardia, Toscana, Lazio, Umbria e Puglia). Il corso riveste inoltre un particolare rilievo, poiché l’aggiornamento dei dipendenti pubblici comporta una significativa crescita delle amministrazioni in cui essi operano.

I docenti universitari Enrico Macii, Mario Calderini, Leonardo Lesmo, Alberto De Marco e Sergio Scamuzzi hanno sottolineato, da diverse angolature, come il finanziamento Inps gestione ex Inpdap,permetta, conl’avvio del corso, di accrescere le competenze manageriali e di pianificazione dei funzionari e dei dirigenti pubblici coinvolti nei processi di progettazione delle “città intelligenti” per attuare politiche di innovazione sociale e tecnologica su scala urbana.

L’Assessore all’Ambiente della città di Torino, Enzo Lavolta, ha affermato: «Pianificare una città “Smart” significa mettere in gioco competenze molteplici e pluridisciplinari, dalla visione strategica alla pianificazione, dall’analisi socio economica alle conoscenze tecnologiche, dalle competenze economico-gestionali a quelle giuridico-amministrative.Per questo è rilevante che il management della pubblica amministrazione migliori la capacità di identificare problemi di scala urbana e promuove nuove idee per risolverli».

Zita Giraudo, dirigente generale della direzione regionale Inps gestione ex Inpdap Piemonte e Valle d’Aosta ha, infine,registrato con soddisfazione “un elevato livello di interesse a questo corso da parte dei nostri iscritti, il che dimostra che abbiamo fatto la scelta giusta. E ha concluso mettendo in rilievo“l’importanza dei servizi di Welfare dell’Istituto, che intendono accompagnare la platea di utenti in tutte le stagioni della vita, soprattutto nell’attuale un momento di difficoltà economico-sociale».

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.