Consiglio di Indirizzo e Vigilanza

Il Consiglio di indirizzo e vigilanza (CIV) predispone le linee di indirizzo generale e gli obiettivi strategici, nonché approva il bilancio predisposto dal Presidente dell’Ente.


I suoi membri sono designati dalle rappresentanze sindacali dei lavoratori, dei datori di lavoro e dei lavoratori autonomi e nominati con decreto del Presidente del consiglio dei ministri.
Il Presidente del CIV è eletto, nella prima seduta del Consiglio, tra i rappresentanti dei lavoratori dipendenti.

Con D.P.C.M. 2 gennaio 2009 è stato ricostituito il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell'Ente.

Il Presidente, nominato nella seduta di insediamento del 10 febbraio 2009 é Teresa Maria Di Salvo


I componenti sono:

  • in rappresentanza dei lavoratori dello spettacolo: Teresa Maria Di Salvo (Presidente), Raffaella Di Rodi, Marina Porro e Ottavio Antonio Bulletti; 
  • in rappresentanza degli sportivi professionisti: Leonardo Grosso e Gianfranco Serioli;
  • in rappresentanza dei datori di lavoro dello spettacolo: Francesco Adriano De Micheli, Roberto Giovannini, Silvio Moretti e Nicola Santangelo;
  • in rappresentanza delle società sportive: Michele Giura e Mario Macalli.

Il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, disciplinato dagli articoli 2 e 4 del D.P.R. 24 novembre 2003 n.357 e "nominato ai sensi dell'articolo 3, comma 8, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n.479, previa designazione da parte delle confederazioni sindacali ed organizzazioni maggiormente rappresentative sul piano nazionale, è composto da:

  • sei membri in rappresentanza dei lavoratori, dei quali quattro in rappresentanza del settore dello spettacolo e due degli sportivi professionisti;
  • sei membri in rappresentanza dei datori di lavoro, dei quali quattro in rappresentanza del settore dello spettacolo e due delle società sportive.

Il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza svolge le funzioni di cui all'articolo 3, comma 4, del decreto legislativo 30 giugno 1994 n.479, e successive modificazioni ed integrazioni.

In particolare svolge i seguenti compiti:

  • definisce i programmi ed individua le linee di indirizzo dell'Ente;
  • nell'ambito della programmazione generale, determina gli obiettivi strategici pluriennali;
  • emana le direttive di carattere generale relative all'attività dell'Ente;
  • approva, in via definitiva, il bilancio preventivo ed il conto consuntivo, nonché i piani pluriennali ed i criteri generali di investimento e disinvestimento, entro sessanta giorni dalla determinazione presidenziale. In caso di non concordanza tra i due organi, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali provvede all'approvazione definitiva;
  • attua l'intesa con il Presidente dell'Ente per la nomina dei componenti dell'organo di controllo interno.

Il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, almeno trenta giorni prima della naturale scadenza ovvero entro dieci giorni dall'anticipata cessazione del Presidente, informa il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali affinché si proceda alla nomina del nuovo titolare. Il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza elegge, nella prima seduta, il proprio presidente tra i rappresentanti dei lavoratori e, su proposta del presidente, elegge tra i suoi membri quello delegato a sostituire il presidente stesso in caso di assenza o impedimento. Il funzionamento e l'organizzazione interna del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, ivi comprese le modalità di adozione delle relative deliberazioni, è disciplinato dal regolamento delle adunanze, deliberato dal consiglio stesso. Per la validità delle riunioni del consiglio è richiesta la presenza della maggioranza dei suoi componenti. Le deliberazioni sono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità, prevale il voto del Presidente. Il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, in coerenza con la natura delle proprie funzioni di programmazione, di indirizzo e vigilanza, può avvalersi della struttura per la pianificazione strategica e la formazione del bilancio. Ai sensi dell'articolo 2, comma 2, del D.P.R. 24 novembre 2003 n. 357, "i componenti del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza durano in carica quattro anni e possono essere confermati una sola volta. Allo scadere del quadriennio cessano dalle funzioni, ancorché siano stati nominati nel corso di esso in sostituzione di altri dimissionari, decaduti dalla carica o deceduti."


Indirizzo email: segreteria.civ@enpals.it.


Consulta le Delibere del CIV.


Allegati:

Linee di indirizzo - Piani strategici

Allegati:

Regolamento di Organizzazione e Funzionamento del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza - ovvero Regolamento delle adunanze di cui all'art. 4, comma 4 del D.P.R. 357/03

Allegati:

Il CIV dell'Enpals per la cultura della previdenza - Piano strategico pluriennale 2009/2012 - Linee di indirizzo

Allegati:

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.