Tecnologie in movimento: innovazione, urban intelligence e razionalizzazione CED come opportunità per la PA



 

Presentazione del Convegno nel portale ForumPa


Fotogallery


Resoconto Convegno "Tecnologie in movimento: innovazione, urban intelligence e razionalizzazione CED come opportunità per la PA" – relatore Inps (M. D’Angelo)
I relatori del convegno hanno incentrato i propri interventi intorno alle problematiche riguardanti il consolidamento dei Data Center e, in particolare, la razionalizzazione delle infrastrutture tecnologiche delle Pubbliche Amministrazioni ai fini  della realizzazione di servizi digitali condivisi. Ovvero creare, attraverso una rete di servizi digitali, quel tessuto d’integrazione territoriale tra cittadini, imprese e Amministrazioni in maniera tale da mettere a fattor comune i dati, semplificare le procedure e realizzare dei veri e propri acceleratori mediante la diffusione della conoscenza.
Massimiliano D’Angelo, dirigente dell’Area Architetture, Esercizio Centrale e Distribuito della Direzione centrale Sistemi Informativi e tecnologici dell’Inps, ha fatto il punto sul processo d’informatizzazione dell’Istituto evidenziando che l’Amministrazione aveva utilizzato, dai primi anni ‘90 in poi, soluzioni standard di mantenimento fino a quando, a fronte dell’obiettivo di erogare i propri servizi online e avendo nel frattempo incorporato altre Amministrazioni pubbliche come Ipost, Inpdap ed Enpals (con tutte le eterogeneità organizzative e tecnologiche connesse), ha dovuto necessariamente cambiare paradigma.
In questo contesto, è stato necessario pertanto puntare su nuove tecnologie scegliendo, tra l’altro, di costruire un sito di Disaster recovery. «La parola d’ordine del 2014 è re-internalizzazione – ha affermato D’Angelo – l’Istituto sta andando in questa direzione, che significa riportare all’interno tutti i servizi che attualmente vengono gestiti all’esterno come, ad esempio, il sito www.inps.it».