Prestazioni previdenziali, assistenziali e assicurative

Sospensione termini di decadenza

Il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (Cura Italia) ha disposto, a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, la sospensione, dal 23 febbraio e fino al 1° giugno 2020, dei termini di decadenza relativi alle prestazioni previdenziali, assistenziali e assicurative erogate dall’INPS.

Con la circolare INPS 4 aprile 2020, n. 50, l’Istituto fornisce i primi chiarimenti e rende noto che restano sospesi fino al 1° giugno 2020 i termini di decadenza per la presentazione delle seguenti domande:

  • riconoscimento dei requisiti e delle condizioni per il diritto alla pensione anticipata in favore dei lavoratori precoci (termine del 1° marzo 2020);
  • riconoscimento dei requisiti e delle condizioni per il diritto all’APE Sociale (termine del 31 marzo 2020);
  • riconoscimento dei requisiti e delle condizioni per il diritto alla pensione di inabilità per soggetti affetti da malattie, di origine professionale, derivanti da esposizione all’amianto (termine del 31 marzo 2020);
  • riconoscimento dello svolgimento di attività lavorative particolarmente faticose e pesanti (termine del 1° maggio 2020);
  • pensionamento anticipato per i lavoratori del settore editoria;
  • conferma dell’assegno ordinario di invalidità.

Il messaggio 20 maggio 2020, n. 2097 l’INPS fornisce chiarimenti sui criteri applicativi delle norme relativa ai termini di decadenza delle prestazioni assistenziali.

Di seguito gli aspetti illustrati nel messaggio:

  • sospensione delle visite medico-legali di accertamento di invalidità;
  • proroga della validità del permesso di soggiorno relativamente alle prestazioni economiche di invalidità civile condizionate dal predetto permesso;
  • liquidazione dell’indennità di frequenza per l’attività didattica svolta in modalità alternativa a distanza;
  • sospensione dei termini decadenziali, nell’ambito giudiziario e di contenzioso amministrativo, in materia di invalidità civile e assegno sociale.

Sono sospesi, inoltre, i termini di decadenza per l’accettazione dei provvedimenti di ricongiunzione, riscatto e rendita vitalizia e i termini di decadenza per l’accettazione dei provvedimenti di riscatto ai fini dei Trattamenti di Fine Servizio ( TFS) e dei Trattamenti di Fine Rapporto ( TFR).

Trattamento di fine rapporto: somma che il datore di lavoro deve corrispondere al proprio dipendente alla cessazione del rapporto, corrispondente alla sommatoria delle quote di retribuzione accantonate e rivalutate annualmente.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Trattamento di fine servizio

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.