www.inps.it - Ultimi Aggiornamenti del portaleInps.it - Ultimi Aggiornamenti del portalehttp://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?rss=yesit-IThttp://blogs.law.harvard.edu/tech/rssFri, 16 Nov 2018 00:06:05 GMThttp://www.inps.it/nuovoportaleinps/images/logo_bussola_new.jpginps.ithttp://www.inps.it84502018http://www.inps.it//nuovoportaleinps/default.aspx?sID=%3B0%3B&iMenu=1&iNodo=50918Ultimi Aggiornamenti<h2>Le Deliberazioni e gli Ordini del giorno del C.I.V. nell&#39;anno 2018</h2> <table><caption>Deliberazioni del C.I.V. nell&#39;anno 2018</caption><thead><tr><th>Delibera</th> <th>Seduta</th> <th>Oggetto</th></tr></thead> <tbody> <tr><td> n. 16 </td> <td> 6 novembre </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0016.pdf',3);">Linee di indirizzo sul Piano triennale della formazione (FILE: CIV2018_0016.pdf)</a> (PDF 1,36Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 15 </td> <td> 4 settembre </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0015.pdf',3);">Assestamento al bilancio preventivo finanziario generale di competenza e cassa ed economico-patrimoniale generale dell&#39;INPS per l&#39;esercizio 2018</a> (PDF 2,6Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 14 </td> <td> 4 settembre </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0014.pdf',3);">Istituzione e variazione dei capitoli di bilancio</a> (PDF 1,3Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 13 </td> <td> 4 settembre </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0013.pdf',3);">Sostituzione di componenti effettivi e supplenti delle Commissioni istruttorie a seguito della nomina del sig. Paolo MATTEI quale componente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza</a> (PDF 1,2Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 12 </td> <td> 27 giugno </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0012.pdf',3);">Rendiconto generale dell’INPS per l’anno 2017</a> (PDF 5,3Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 11 </td> <td> 27 giugno </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0011.pdf',3);">Relazione Programmatica per gli anni 2019-2021</a> (PDF 5,18Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 10 </td> <td> 27 giugno </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0010.pdf',3);">Piano di investimento e disinvestimento del patrimonio immobiliare non strumentale e del patrimonio mobiliare 2018-2020 – Aggiornamento </a> (PDF 913Kb)</td> </tr> <tr><td> n. 9 </td> <td> 5 giugno </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0009.pdf',3);">Somme da trasferire per l&#39;anno 2017 dalle Gestioni “Prestazioni temporanee lavoratori dipendenti” e “Interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali” al Fondo pensioni lavoratori dipendenti a copertura dei periodi indennizzati di disoccupazione e di tubercolosi. Contribuzione figurativa </a> (PDF 1,37Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 8 </td> <td> 5 giugno </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0008.pdf',3);">Riaccertamento dei residui attivi e passivi esistenti al 31 dicembre 2016 ed eliminazione dallo stato patrimoniale dei crediti inesigibili non aventi natura di residui</a> (PDF 2,59Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 7 </td> <td> 5 giugno </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0007.pdf',3);">Deliberazione del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza n. 6 del 17 aprile 2018 recante “Regolamento in materia rotazione del personale di cui alla legge 190/2012” – Rettifica</a> (PDF 1,12Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 6 </td> <td> 17 aprile </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF(1,9Mb)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0006.pdf',3);">Regolamento in materia di rotazione del personale di cui alla legge n. 190/2012</a> (PDF 1.9Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 5 </td> <td> 17 aprile </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF(1,2Mb)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0005.pdf',3);">Bilancio sociale dell’INPS per l’anno 2017 - linee di indirizzo</a> (PDF 1,2Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 4 </td> <td> 13 marzo </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF(10Mb)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0004.pdf',3);">Bilancio preventivo finanziario generale di competenza e cassa ed economico-patrimoniale generale dell&#39;INPS per l&#39;esercizio 2018</a> (PDF 10Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 3 </td> <td> 6 marzo </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF(1Mb)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0003.pdf',3);">Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2018-2020 </a>(PDF 1Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 2 </td> <td> 23 gennaio </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF(1Mb)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0002.pdf',3);">Assestamento al bilancio preventivo finanziario generale di competenza e cassa ed economico-patrimoniale generale dell’INPS per l’anno 2017</a> (PDF 1Mb)</td> </tr> <tr><td> n. 1 </td> <td> 9 gennaio </td> <td> <a title="Scarica il file in formato PDF(1Mb)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Istituto/Delibere_Odg/2018/CIV2018_0001.pdf',3);">Costituzione delle Commissioni istruttorie permanenti</a>. (PDF 1Mb)</td> </tr> </tbody></table> Thu, 15 Nov 2018 07:00:00 GMT120 anni INPShttp://www.inps.it//nuovoportaleinps/default.aspx?sID=%3B0%3B&iMenu=1&iNodo=51647Ultimi Aggiornamenti<p> Quest’anno ricorrono i 120 anni dall’istituzione della Cassa nazionale di previdenza per l&#39;invalidità e per la vecchiaia degli operai, che successivamente assunse la denominazione di Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.</p> <p> La <a title="Visualizza la pagina" href="javascript:goItemSP('3547fbc8-86a7-412e-82ff-68746e3fae35')">storia dell’Inps</a>&#160; non è solo la storia delle pensioni degli italiani, nate come assicurazione volontaria nel 1898 e trasformate in assicurazione obbligatoria nel 1919. E’ la storia del sistema di protezione sociale del nostro Paese, progressivamente diventato sempre più articolato.</p> <p>Le <a title="Scarica il file in formato PDF (754 KB)" href="javascript:goLinkSP('/LIstituto/Documents/Tre_date_fondamentali_nella_storia_Istituto.pdf',3);">tre date fondamentali nella storia dell’Istituto</a>&#160; (pdf 754 Kb) sono il 1898, con la fondazione della Cassa Nazionale di previdenza per l&#39;invalidità e per la vecchiaia degli operai, il 1919, con la trasformazione in Cassa Nazionale delle Assicurazioni Sociali, il 1943 con la ridenominazione in Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.</p> <p> &#160;</p> <p>E’ stato avviato un programma articolato di eventi, che stanno abbracciando l’intero 2018: dopo un <a title="Visualizza la pagina" href="javascript:goItemSP('9a528cbd-f13e-4bf4-97cd-64d12926b720')">evento iniziale tenuto a Roma nel mese di gennaio</a>, stanno continuando a livello locale le iniziative organizzate dalle direzioni regionali. </p> <p> Per il 13 e 14 dicembre è programmato a Roma l’evento di chiusura delle celebrazioni.</p> <p> Con uno sguardo al passato, intendiamo celebrare i valori e le potenzialità di un’azienda di servizi in continua trasformazione per affrontare al meglio le difficoltà del presente ed orientarsi verso le sfide del futuro.</p>Thu, 15 Nov 2018 07:00:00 GMTLe celebrazioni http://www.inps.it//nuovoportaleinps/default.aspx?sID=%3B0%3B&iMenu=1&iNodo=51659Ultimi Aggiornamenti<p> Nel 2018 l’INPS ha compiuto <strong>120 anni di storia</strong>. In occasione dell’anniversario sono state avviate una serie di iniziative volte a ricordare il contributo dell’Istituto alla crescita del Paese, sotto il profilo sociale ed economico.</p> <p> La storia del sistema di protezione sociale italiano è strettamente intrecciata a quella delle disuguaglianze, delle migrazioni e della povertà in Italia. I dati e i documenti, presenti negli archivi, consentono soprattutto di comprendere le interazioni fra protezione sociale e divari di reddito, valutando l’impatto distributivo delle politiche pubbliche a cavallo di tre secoli di storia d’Italia. Nel celebrare questa ricorrenza, l’Istituto ha quindi voluto promuovere l’accesso ai propri archivi, permettendo a storici di formazione diversa di accedere alle preziose testimonianze delle banche dati dell’inizio del secolo scorso. Il patrimonio <strong>artistico e architettonico dell’Istituto </strong>diventa quindi occasione di memoria collettiva sul lavoro e sulla vita oltre il lavoro in Italia.</p> <p> Le celebrazioni per i 120 anni di INPS hanno avuto inizio a Roma il 25 e 26 gennaio 2018 con una serie di incontri tematici e con l’esposizione di opere di valore storico e artistico di proprietà dell’Istituto.</p> <p> Il primo incontro, organizzato <a href="javascript:goLinkSP('https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?sPathID=%3b0%3b51646%3b&amp;lastMenu=51647&amp;iMenu=1&amp;itemDir=51545',3);">giovedì 25 gennaio 2018</a> a Palazzo Wedekind, è stato incentrato sull’importanza della trasparenza e delle campagne informative per accrescere la conoscenza previdenziale e ridurre i divari di ricchezza. Si tratta di iniziative intraprese dal Presidente INPS <strong>Tito Boeri</strong>, intervenuto all’evento insieme al Direttore Generale <strong>Gabriella Di Michele</strong>, al Direttore centrale delle Relazioni esterne Giuseppe Conte e al Direttore centrale Studi e ricerche <strong>Massimo Antichi</strong>. Alla tavola rotonda hanno preso parte cariche istituzionali ed esperti di diversi settori, dalla finanza all’economia e alla scuola.</p> <p> Le celebrazioni sono proseguite <a href="javascript:goLinkSP('https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?sPathID=%3b0%3b51646%3b&amp;lastMenu=51647&amp;iMenu=1&amp;itemDir=51546',3);">venerdì 26 gennaio 2018</a> con un evento presso la Direzione generale dell’Istituto in via Ciro il Grande. Al centro della giornata il passato, il presente e il futuro dell’INPS. Tanti i relatori che hanno preso la parola dopo i saluti del Presidente Tito Boeri. Alla presenza del Direttore Generale Gabriella Di Michele e del Presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza <strong>Guglielmo Loy</strong>, dopo una digressione sulla storia della protezione sociale in Italia, si sono quindi evidenziati gli sviluppi della previdenza e le sfide per il futuro.</p> Wed, 14 Nov 2018 07:00:00 GMTLa storiahttp://www.inps.it//nuovoportaleinps/default.aspx?sID=%3B0%3B&iMenu=1&iNodo=51646Ultimi Aggiornamenti<p>Nato oltre centoventi anni fa allo scopo di garantire i lavoratori dai rischi di invalidità e vecchiaia, l’Inps ha assunto nel tempo un ruolo di crescente importanza, fino a diventare il pilastro del sistema nazionale di protezione sociale. </p> <p> Nel <strong>1898</strong> la previdenza sociale muove i primi passi con la fondazione della Cassa Nazionale di previdenza per l&#39;invalidità e per la vecchiaia degli operai (Legge 17 luglio 1898, n. 350). Ispirata al principio della «previdenza libera sussidiata», si tratta di un&#39;assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento e dal contributo anch&#39;esso libero degli imprenditori. A ciascun iscritto è intestato un conto individuale su cui accreditare i contributi versati, le quote di concorso (ossia l’integrazione della Cassa) e i relativi interessi. Se il lavoratore non ha vincoli quanto all’entità ed alla durata del versamento, il diritto alla rendita sorge solo dopo un certo numero di anni di iscrizione ed alla maturazione dell’età di 60 anni. </p> <p> Nel <strong>1919 </strong>l&#39;assicurazione per l&#39;invalidità e la vecchiaia diventa obbligatoria per i lavoratori dipendenti privati (al personale pubblico si applicava diversa disciplina). S’introduce l’istituto della pensione di invalidità e vecchiaia (requisiti minimi: 65 anni di età e 12 anni lavorativi). Sempre nel 1919 viene introdotta l’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione volontaria (dal 1923 affidata alla Cassa). È il primo passo verso un sistema che intende proteggere il lavoratore da tutti gli eventi che possono intaccare il reddito individuale e familiare, la cui gestione è affidata alla Cassa Nazionale delle Assicurazioni Sociali (così ridenominata).</p> <p>Nel <strong>1933</strong> la CNAS assume la denominazione di Istituto Nazionale Fascista della Previdenza Sociale, ente di diritto pubblico dotato di personalità giuridica e gestione autonoma che, dal 1944, diviene definitivamente Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.</p> <p> Tra il <strong>1927</strong> e il <strong>1941 </strong>sono istituite l’assicurazione obbligatoria contro la tubercolosi, gli assegni familiari e la Cassa integrazione guadagni. Nel 1939 il limite di età per il conseguimento della pensione di vecchiaia viene ridotto a 60 anni per gli uomini e 55 per le donne; viene istituita la pensione di reversibilità a favore dei superstiti dell&#39;assicurato e del pensionato.</p> <p> Nel <strong>1952 </strong>si avvia la transizione verso il modello a ripartizione e nasce il trattamento minimo di pensione. </p> <p> Nel periodo <strong>1957</strong>-<strong>1966 </strong>vengono costituite le Casse per i coltivatori diretti, mezzadri e coloni, per gli artigiani e per i commercianti.</p> <p> Nel periodo <strong>1968</strong>-<strong>1972</strong> il sistema retributivo, basato sulle ultime retribuzioni percepite, sostituisce quello contributivo nel calcolo delle pensioni. Nascono la pensione di anzianità e la pensione sociale (che sostituisce la minima agli indigenti), erogata a tutti i cittadini al di sopra dei 65 anni di età ed al di sotto di una certa soglia di reddito indipendentemente da qualsiasi requisito contributivo. Vengono predisposte misure straordinarie di tutela dei lavoratori (cassa integrazione guadagni straordinaria e pensionamenti anticipati) e per la produzione (sgravi contributivi).</p> <p> Nel <strong>1978 </strong>viene istituito il Servizio Sanitario Nazionale. Sono affidati all&#39;INPS la riscossione dei contributi di malattia e il pagamento delle relative indennità.</p> <p> Nel <strong>1984 </strong>il legislatore riforma la disciplina dell&#39;invalidità, collegando la concessione della prestazione non più alla riduzione della capacità di guadagno, bensì a quella di lavoro.</p> <p> Nel <strong>1989</strong> entra in vigore la Legge di ristrutturazione dell&#39;INPS (L. 88 del 1989), che rappresenta un momento di particolare importanza nel processo di trasformazione dell&#39;Ente in una moderna azienda di servizi.</p> <p> Nel <strong>1990</strong> viene attuata la riforma del sistema pensionistico dei lavoratori autonomi. La nuova normativa, che ricalca per vari aspetti quella in vigore per i lavoratori dipendenti, lega il calcolo della prestazione al reddito annuo di impresa.</p> <p> Nel <strong>1992</strong> il legislatore eleva (con gradualità) l&#39;età minima per la pensione di vecchiaia a 65 anni per gli uomini e 60 anni per le donne e il requisito assicurativo minimo a 20 anni.</p> <p> Nel <strong>1993</strong> viene regolamentata la previdenza complementare, che si configura come un sistema volto ad affiancare la previdenza obbligatoria con forme di assicurazione a capitalizzazione di tipo privatistico.</p> <p> Nel <strong>1995</strong> viene emanata la legge di riforma del sistema pensionistico (L. 335 del 1995) che si basa sui seguenti principî: le pensioni sono calcolate sull&#39;ammontare dei contributi versati durante tutta la vita lavorativa (montante contributivo), moltiplicato per un coefficiente di trasformazione calcolato in ragione della durata attesa della prestazione; l’età di pensionamento è flessibile, tra i 57 e 65 anni (uomini e donne); si accelera l’armonizzazione delle gestioni previdenziali; diviene operativa la Gestione separata per tutti i lavoratori non rientranti in altre gestioni (soprattutto i lavoratori coordinati e continuativi); è previsto un regime transitorio.</p> <p> Nel <strong>2003 </strong>sono approvate la Legge 30 e il conseguente Decreto legislativo 276 di riforma del mercato del lavoro, ispirata alle idee ed agli studi del professor Marco Biagi.</p> <p> Nel <strong>2004</strong> sono modificati i requisiti di accesso alla pensione e sono previsti incentivi per il posticipo della pensione.</p> <p> Nel <strong>2007</strong> sono modificati nuovamente i requisiti per l’accesso al trattamento pensionistico e le finestre di uscita dal lavoro. Tra i punti salienti della riforma la revisione automatica dei coefficienti di trasformazione e l’introduzione, a partire dal 2009, del cosiddetto &quot;sistema delle quote&quot;, in base al quale il diritto alla pensione di anzianità si perfeziona al raggiungimento di una quota data dalla somma fra l&#39;età anagrafica minima richiesta e l’anzianità contributiva.</p> <p> Nel <strong>2009</strong> è disposto che i requisiti di età per ottenere la pensione vengano adeguati all’incremento della speranza di vita accertato dall’ISTAT. La diffusione del nuovo strumento dei buoni lavoro per il pagamento del lavoro occasionale accessorio e nuove norme e sinergie istituzionali rafforzano il ruolo dell’Inps nel contrasto al lavoro nero e nel recupero dei crediti contributivi. </p> <p> Nel <strong>2010</strong> vengono adottate ulteriori misure per stabilizzare il sistema pensionistico. Viene confermato ed accelerato il meccanismo di adeguamento dell’età pensionabile all’aspettativa di vita e viene introdotta una finestra &quot;mobile&quot; per l’accesso alla pensione in sostituzione dei precedenti termini di decorrenza.</p> <p> Nel <strong>2011</strong>, nel medesimo provvedimento contenente la «riforma Monti-Fornero», vengono soppressi INPDAP (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell&#39;Amministrazione Pubblica) ed ENPALS (Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo) e viene disposto, al 31 marzo 2012, il trasferimento all’INPS di tutte le competenze dei due enti. Si completa così un processo ventennale di progressivo accorpamento in INPS di tutti gli enti di sicurezza sociale, assicurando ai cittadini un unico soggetto interlocutore per i servizi di previdenza ed assistenza. </p>Wed, 14 Nov 2018 07:00:00 GMTAste immobiliari INPShttp://www.inps.it//nuovoportaleinps/default.aspx?sID=%3B0%3B&iMenu=1&iNodo=46240Ultimi Aggiornamenti <p>L’INPS offre all’asta la piena proprietà di unità immobiliari residenziali, non residenziali e secondarie non pertinenziali libere (box, posti auto, cantine, soffitte) facenti parte del programma di dismissione degli immobili ai sensi:</p> <ul> <li> del comma 2 dell’art. 38 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito con legge n. 96/2017; </li> <li> dei piani di investimento e disinvestimento per gli anni 2017-2019 e 2018-2020 rispettivamente adottati con determinazioni presidenziali n. 97/2017, n.120/2017, e n.154/2017 e approvati con determinazioni del CIV dell’Istituto n. 23/2017 e n. 28/2017;</li> <li> del regolamento per gli investimenti e disinvestimenti immobiliari adottato dall’Istituto con determinazione presidenziale n. 131/2017; </li> <li> della convenzione con il Consiglio Nazionale del Notariato del 26 gennaio 2018 per la gestione delle procedure d’asta e la vendita degli immobili con l’utilizzo di una procedura telematica via Web.</li> </ul> <h3>Bandi d&#39;asta</h3> <ul> <li><a title="Scarica il file in formato PDF (409 KB)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Gare/Patrimonio_immobiliare/Estratto_Bando_di_Gara_13_14_dic_2018.pdf',3);">Bando 18011 - Veneto; Bando 18014 – Toscana; Bando 18015 – Campania</a> (PDF 409KB)</li> <li><a title="Scarica il file in formato PDF (517 KB)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Gare/Patrimonio_immobiliare/estratto_bando_05_06_07.pdf',3);">Bando 18005 – Friuli Venezia Giulia; Bando 18006 – Emilia Romagna; Bando 18007 – Puglia</a> (PDF 517KB)</li> <li><a title="Scarica il file in formato PDF" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Gare/Patrimonio_immobiliare/Bando_18004_Regione_Lombardia.pdf',3);">Bando 18004 - Lombardia</a> (PDF 72KB)</li> <li><a title="Visualizza la pagina" href="javascript:goItemSP('6b14819d-d4d0-42d5-bdb3-ce007f92e1f8')">Torino</a></li> <li> <a title="Scarica il file in formato PDF (136 KB)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Gare/Patrimonio_immobiliare/Bando_dAsta_18001_Veneto.pdf',3);">Bando 18001 - Veneto</a> (PDF 136KB)</li> <li><a title="Scarica il file in formato PDF (183 KB)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Gare/Patrimonio_immobiliare/Bando_dAsta_18002_EmiliaRomagna.pdf',3);">Bando 18002 - Emilia Romagna</a> (PDF 183KB)</li> <li><a title="Scarica il file in formato PDF (149 KB)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Gare/Patrimonio_immobiliare/Bando_dAsta_18003_Puglia.pdf',3);">Bando 18003 - Puglia</a> (PDF 149KB)</li> <li><a title="Scarica il file in formato PDF (187 KB)" href="javascript:goLinkSP('/Mig/Gare/Patrimonio_immobiliare/Bando_dAsta_Pesaro-Messina.pdf',3);">Avvisi 30821 - Sicilia e 30822 - Marche</a> (PDF 187KB)</li> </ul> Wed, 14 Nov 2018 07:00:00 GMT