Ti trovi in

Domanda di regolarizzazione contributiva spontanea agricoltura

Il servizio permette di presentare domanda di regolarizzazione contributiva volontaria delle partite debitorie, presenti nel Cassetto previdenziale, per i lavoratori agricoli autonomi e i titolari di imprese agricole.
Specifico per
Lavoratori agricoli autonomi, titolari di imprese agricole e loro intermediari

Pubblicazione: 3 aprile 2017 Ultimo aggiornamento: 3 dicembre 2021

Cos'è

L’azienda agricola e i lavoratori agricoli autonomi possono richiedere il pagamento in un'unica soluzione di una o più partite debitorie presenti nella sezione "Recupero crediti - situazione debitoria" del Cassetto previdenziale aziende agricole o Cassetto previdenziale autonomi in agricoltura.

A chi è rivolto

La domanda di compensazione contributiva è rivolta ai lavoratori agricoli autonomi e ai titolari di imprese agricole.

Domanda

I lavoratori agricoli autonomi e le aziende agricole possono fare domanda online all'INPS attraverso il servizio dedicato.

Tempi di lavorazione del provvedimento

Il termine ordinario per l’emanazione dei provvedimenti è stabilito dalla legge n. 241/1990 in 30 giorni. In alcuni casi la legge può fissare termini diversi.

Nella tabella sono riportati i termini superiori ai trenta giorni, stabiliti dall’Istituto con Regolamento.

La tabella, oltre ai termini per l’emanazione del provvedimento, indica anche il relativo responsabile.