Ti trovi in:

Come fare per prendere visione dell’estratto conto unificato comprensivo di contributi maturati durante la vita lavorativa?

Pubblicazione: 1 febbraio 2023 Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2023

Cos'è

L’Estratto Conto Visuale (ECV) è un documento che:

  • rielabora in formato grafico i dati contenuti nell’estratto conto unificato;
  • riepiloga i contributi maturati dal lavoratore (versamenti da lavoro, figurativi, volontari e da riscatto) durante tutta la sua vita lavorativa, suddivisi in base alle gestioni alle quali è stato iscritto.

A chi è rivolto

Attualmente, possono usufruire del servizio:

  • i lavoratori con contribuzione versata in settimane al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);
  • i lavoratori con contribuzione versata alla Gestione Separata;
  • i lavoratori con contribuzione versata alle Gestioni Artigiani e Commercianti;
  • i lavoratori con contribuzione versata alla Gestione pubblica;
  • i lavoratori con contribuzione versata ai seguenti Fondi Speciali sostitutivi:
    • Volo;
    • Elettrici;
    • Autoferrotramvieri;
    • Telefonici;
    • IPOST;
    • Ferrovie;
    • (ex) INPDAI;
  • i lavoratori con contribuzione versata alla Gestione (ex) INPGI;
  • i lavoratori con contribuzione versata alla Gestione (ex) Enti Creditizi;
  • i lavoratori con contribuzione versata alle Gestioni Previdenza marinara e Pescatori autonomi.

Come funziona

È possibile consultare l’Estratto Conto Visuale tramite l’area personale MyINPS cliccando:

  • prima su “Fascicolo previdenziale”;
  • poi su “Consultazione Estratto Conto Visuale”.

Attraverso l’ECV il lavoratore può consultare la copertura contributiva maturata durante la sua vita lavorativa, rappresentata graficamente da una timeline che comincia con il primo giorno di assicurazione all’INPS e termina con la data presunta della pensione di vecchiaia.

Nella timeline sono rappresentate le diverse gestioni in cui il lavoratore ha versato, ognuna caratterizzata da un colore specifico.

In caso di inesattezze ed errori riscontrati sul proprio Estratto Conto Visuale, dopo aver verificato anche il proprio estratto conto unificato, il lavoratore può chiedere la rettifica mediante gli strumenti per la gestione delle segnalazioni contributive:

L’ECV non ha valore certificativo. Per verificare il raggiungimento dei requisiti per la pensione è necessario rivolgersi agli Uffici dell'INPS o a un patronato.

Ti potrebbero interessare