Contributo di perequazione e contributo di solidarietà

Data: 28/12/2015


Il contributo di perequazione

Dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge n. 201/2011, le pensioni i cui importi complessivamente superino 90mila euro lordi annui, sono assoggettate ad un contributo di perequazione pari:

  • al 5% per la parte compresa fra i 90mila euro ed i 150mila euro;
  • al 10% per la parte compresa tra i 150mila euro ed i 200mila euro;
  • al 15% per la parte eccedente i 200mila euro.

Il contributo di solidarietà

Dal 1° gennaio 2012 e fino al 31 dicembre 2017 è istituito un contributo di solidarietà a carico dei pensionati delle gestioni previdenziali confluite nel Fondo pensioni lavoratori dipendenti e del Fondo di previdenza per il personale di volo dipendente da aziende di navigazione aerea. La misura del contributo è fissata in rapporto al periodo di iscrizione antecedente l’armonizzazione conseguente alla legge 335/1995 e alla quota di pensione calcolata in base ai parametri più favorevoli rispetto al regime dell’assicurazione generale obbligatoria. Sono escluse dal contributo le pensioni di importo pari o inferiore a cinque volte il trattamento minimo, le pensioni e gli assegni di invalidità e le pensioni di inabilità.


Per le pensioni a carico del Fondo di previdenza per il personale di volo dipendente da aziende di navigazione aerea l’imponibile di riferimento è al lordo della quota di pensione capitalizzata al momento del pensionamento.


Contributo di solidarietà
Anzianità contributiva al 31 dicembre 1995
Ex Fondi di previdenza Da 5 a 15 anni Oltre 15 fino a 25 anni Oltre 25 anni
Trasporti 0,3% 0,6% 1%
Elettrici 0,3% 0,6% 1%
Telefonici 0,3% 0,6% 1%
Inpdai 0,3% 0,6% 1%
Volo 0,3% 0,6% 1%

Al netto del contributo di solidarietà complessivo, il trattamento pensionistico non può essere comunque inferiore a cinque volte il trattamento minimo.

Rivalutazione dell'importo pensionistico legato all'inflazione. Si tratta di un meccanismo tramite cui l'importo delle prestazioni è adeguato all'aumento del costo della vita come indicato dall'ISTAT.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.