Ti trovi in:

Trasmissione UNIEMENS per datori di lavoro di aziende private

Il servizio permette di inoltrare le denunce mensili relative ai lavoratori dipendenti della Gestione privata, denominato flusso UNIEMENS, obbligatorio per tutti i datori di lavori.
Specifico per
Datori di lavoro
Il servizio è presente anche in

Pubblicazione: 3 aprile 2017 Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2024

Cos'è

Con il messaggio 25 maggio 2009, n. 011903 è stato reso operativo un unico sistema di inoltro delle denunce mensili relative ai lavoratori dipendenti denominato flusso UNIEMENS.

In precedenza, le denunce mensili venivano inoltrate all'INPS attraverso l'utilizzo di due diversi modelli: DM10/2 ed EMENS.

La legge 24 novembre 2003, n. 326 stabilisce che i datori di lavoro devono comunicare mensilmente all’INPS i dati retributivi e le informazioni utili al calcolo dei contributi.

Si evidenzia che, da febbraio 2022, per la denuncia dei lavoratori della Gestione privata la compilazione dell’elemento Codice Contratto deve seguire lo standard CNEL (circolare INPS 12 novembre 2021, n. 170). L’elenco dei codici utilizzabili è indicato nel file excel presente nel paragrafo "Documentazione tecnica", che introduce anche i due nuovi codici "CPUB" (che sostituisce il precedente "EP") e "CDIV" (per tutte le situazioni in cui non venga applicato nessuno dei CCNL censiti negli archivi CNEL ovvero non venga applicato alcun contratto).

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto ed è obbligatorio per tutti i datori di lavoro.

Come funziona

Prima della formalizzazione del flusso UNIEMENS, il datore di lavoro doveva compilare il modello DM10 per denunciare all'INPS le retribuzioni mensili corrisposte ai dipendenti, i contributi dovuti e l’eventuale conguaglio delle prestazioni, delle agevolazioni e degli sgravi anticipati per conto dell’INPS.

Il saldo tra le voci di debito e quelle a credito del datore di lavoro poteva generare un modello con saldo “attivo” (ossia chiuso con un saldo a debito per l’azienda) o di un modello “passivo” (ossia con un saldo a credito per l’azienda).

I modelli DM10 presentati online erano soggetti sia a una verifica formale nel momento del loro ingresso nel sistema dell’Istituto, sia a un controllo di merito relativo alla compatibilità delle voci (accredito o a debito) esposte, rispetto alle caratteristiche contributive associate alla matricola dell’azienda. Eventuali errori di esposizione conducevano all’emissione di una segnalazione inviata all’azienda denominata “nota di rettifica” che poteva essere “attiva” (ossia con segnalazione di somme dovute dall’azienda all’INPS) oppure “passiva” (ossia con segnalazione di somme costituenti “credito” dall’azienda nei confronti dell’INPS).

Compiutamente al modello DM10 era necessario inoltrare anche il modello EMENS, introdotto a gennaio 2005, che consisteva in un flusso telematico tramite cui i sostituti d’imposta tenuti al rilascio della Certificazione Unica (CU) trasmettevano mensilmente agli enti previdenziali, direttamente o tramite gli incaricati, entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento, i dati retributivi e le informazioni utili:

  • al calcolo dei contributi;
  • all’implementazione delle posizioni assicurative individuali;
  • all’erogazione delle prestazioni.

A partire dalle denunce con competenza relativa al mese di maggio 2009, da presentarsi quindi entro il 30 giugno 2009, ha preso il via l’unificazione dei flussi EMENS e DM10 in un unico flusso informativo denominato UNIEMENS. Le aziende e gli intermediari hanno avuto a disposizione tutto il secondo semestre dell’anno 2009 per transitare dal vecchio al nuovo sistema. 

Il passaggio a regime è avvenuto ufficialmente dal 1° gennaio 2010.

Documentazione tecnica

QUANDO INVIARE IL FLUSSO UNIEMENS

Per i datori di lavoro, l'invio del flusso UNIEMENS deve avvenire entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di competenza.

Se l'ultimo giorno è festivo, il termine è prorogato al primo giorno lavorativo del mese successivo.

Per i datori di lavoro che presentavano il modello DM10 entro termini differiti, il termine di presentazione rimane quello differito.

COME FARE IL FLUSSO UNIEMENS

L'invio della denuncia mensile tramite flusso UNIEMENS deve essere inoltrato online all'INPS attraverso il servizio dedicato.

Per istruzioni e approfondimenti è possibile consultare la seguente manualistica UNIEMENS: