Sisma Centro Italia, zona franca urbana: agevolazioni previdenziali

Il decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, ha previsto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a seguito dell’istituzione della zona franca urbana per i Comuni del Centro Italia, delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, colpiti dal sisma.

I periodi di imposta per i quali è concessa l’esenzione, originariamente circoscritta al 2017 e al 2018, erano stati prolungati dalla legge 30 dicembre 2018, n. 145. Nello specifico, l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali era stato esteso anche ai periodi di imposta 2019 e 2020.

Il decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 ha previsto una ulteriore estensione dei periodi di imposta per i quali è concessa l’esenzione. In particolare, l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali è riconosciuto anche per i periodi di imposta 2021 e 2022.

Le agevolazioni possono essere fruite attraverso la riduzione dei versamenti, da effettuarsi con il modello di pagamento F24, da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Il messaggio 12 ottobre 2020, n. 3674 fornisce tutte le indicazioni.

  1. Accedi al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.

  2. Indice

    Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse.

  3. Il contenuto della pagina

    In quest'area è presente il contenuto della pagina. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa.

  4. Accesso al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.