Campus X - Visitando le residenze universitarie

“È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio”: la gigantografia di Einstein, affissa sul vetro della porta d’ingresso, ci introduce alla corte interna di una delle residenze consegnate.

Le residenze sono disposte a delimitare spazi comuni, come a formare delle piazze. Ogni edificio ha una corte interna con ballatoi ai piani, su cui si aprono le porte degli appartamenti. Tutto riporta alla socialità, è facile incontrarsi, anzi, è d’obbligo. Salvo poi entrare nel proprio appartamento: un monolocale o un bilocale, a scelta, con camere singole dotate di angolo studio, servizi igienici, angolo cottura e soggiorno. Completamente arredato.

Durante l’inaugurazione del 20 ottobre sono stati consegnati i primi 950 posti letto, i restanti 550 saranno consegnati a marzo 2011. Le diciassette unità che compongono il complesso sono organizzate in un’area di oltre cinque ettari di verde. Il campus è attrezzato per lo sport e la vita associata; vi sono ammessi solo pedoni e biciclette.

Thomas Edison, da un altro ingresso, ammonisce “Il tempo è l’unico capitale che un essere umano ha, e l’unico che non può permettersi di perdere”. Il Campus può sostenere anche l’ottimizzazione del tempo…

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.