Firmato l'accordo per i tirocini formativi in Europa

Investire maggiormente nell’istruzione e nella mobilità dei giovani, questo il messaggio ribadito dal Ministro Giorgia Meloni e dal presidente dell’Inpdap Paolo Crescimbeni, alla firma dell’accordo di collaborazione tra l’Inpdap e l’Agenzia Nazionale per i Giovani relativo al progetto “Safari Job”.

Un’ esperienza formativa diretta ai più giovani per offrire loro, attraverso un soggiorno presso un paese europeo di lingua francese, inglese, portoghese, spagnola e tedesca, la possibilità di confrontarsi con il mondo del lavoro, e per valorizzare la crescita umana, sociale e professionale.

L’opportunità è destinata ai figli e orfani di dipendenti della pubblica amministrazione, iscritti all’Inpdap, che siano diplomati, studenti universitari o laureati, di età inferiore a 31 anni. Saranno realizzati circa 430 tirocini formati vidi 16 settimane, ovvero circa 380 per 20 settimane, ovvero circa 340 tirocini formativi di 24 settimane durante i quali i giovani frequenteranno un corso di lingua e faranno un’esperienza lavorativa.

I partecipanti saranno individuati sulla base di una graduatoria strutturata sull’indicatore ISEE, proprio per favorire i giovani appartenenti alle famiglie meno abbienti, in linea con la mission istituzionale dell’Ente di svolgere un ruolo attivo nel welfare italiano.

È prevista, da parte dell’Inpdap, la messa a disposizione, di circa 3,5 milioni di euro in due anni, per realizzare tirocini formativi della durata variabile da 16 a 24 settimane. All’apprendimento della lingua si associa anche una esperienza lavorativa di almeno 25 ore settimanali, presso enti pubblici, amministrazioni o aziende private individuate dall’Agenzia Nazionale per i Giovani. In sostanza – prosegue Crescimbeni – si tratta di una vera e propria esperienza di scuola–lavoro molto intensa, che contribuirà all’inserimento nel mondo del lavoro dei nostri giovani.”

“L’Accordo – precisa Paolo Crescimbeni – integra l’offerta ampia e diversificata che l’Inpdap destina ai giovani per l’avviamento al lavoro, è un primo segmento di un progetto più ampio per dare il nostro contributo a creare i nuovi cittadini europei”

Tale affermazione va nella stessa direzione che il ministero della gioventù pone tra i suoi obiettivi, aderendo all’affermazione del ministro Meloni – “Cittadinanza europea, questa è la parola d’ordine”

La capacità di inserirsi in flussi di informazioni e modelli di consumo globali, il sapersi destreggiare tra modelli culturali distinti e diversificate competenze linguistiche, il transitare da un contesto all’altro padroneggiando i codici e le regole adeguate, costituiscono elementi di uno scenario di riferimento che accomuna la maggioranza dei giovani.

L’obiettivo è dunque quello di acquisire conoscenze di un contesto culturale e di mercato di un differente paese comunitario sperimentando una significativa esperienza nel mondo del lavoro, che permette di accrescere l’autostima e di maturare le proprie capacità di relazioni inter–personali attraverso la gestione di un periodo della propria vita in un ambito diverso.

Indicatore della situazione economica equivalente, che deriva dal rapporto tra l'ISE e il numero dei componenti del nucleo familiare in base a una scala di equivalenza stabilita dalla legge.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.