Eventi Atmosferici Veneto 2014

  

SOSPENSIONE

 
La Legge 28 marzo 2014 n. 50, di conversione, con modificazioni, del Decreto-legge 28 gennaio 2014 n. 4, introducendo il comma 1 bis, ha esteso le disposizioni emanate a favore dei soggetti colpiti dall'alluvione del 17 e 19 gennaio 2014 nel territorio di Modena, anche ai soggetti colpiti dagli eventi atmosferici che si sono verificati dal 30 gennaio al 18 febbraio 2014 nei territori della regione Veneto elencati nell'allegato 1-bis alla Legge stessa.
Con Deliberazione del Consiglio dei Ministri dell'11 aprile 2014 - in Gazzetta Ufficiale n. 102 del 5-5-2014 - è stato dichiarato lo stato d'emergenza in attuazione, nei termini previsti, dell'articolo 3 della Legge n. 50 del 2014. Al comma 2 della deliberazione viene precisato che i territori saranno individuati con una o più ordinanze da emanare a cura del Capo del Dipartimento della protezione civile. Con Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 165 del 24 aprile 2014 - in Gazzetta Ufficiale n.102 del 5-5-2014- al comma 1, vengono confermati i territori individuati nell'allegato 1 bis alla Legge n. 50/2014.
La sospensione opera dal 30 gennaio al 31 ottobre 2014 e non si dà luogo al rimborso di quanto eventualmente già versato.

BENEFICIARI 


 a) Sospensione versamenti ed adempimenti: 

 

Destinatari della sospensione dei termini relativi agli adempimenti ed ai versamenti contributivi, sono i soggetti rientranti nelle seguenti categorie:
-datori di lavoro privati, anche del settore agricolo e di lavoro domestico; aziende con natura giuridica privata con dipendenti iscritti alla Gestione Pubblica; soggetti tenuti al versamento della contribuzione IVS al Fondo pensioni Lavoratori dello Spettacolo ed al Fondo Pensioni Sportivi Professionisti;
- lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, agricoli);
- committenti, liberi professionisti, etc.
Resta escluso il settore pubblico.
Per poter fruire della sospensione contributiva, le persone fisiche ed i soggetti diversi dalle persone fisiche, devono avere la residenza ovvero la sede operativa nei territori calamitati alla data del 30 gennaio 2014,essere regolarmente iscritti alle gestioni previdenziali con data di inizio di attività antecedente a tale data ed essere operanti nelle zone colpite dall'evento.
Requisito essenziale è la dichiarazione di inagibilità, anche temporanea, della casa di abitazione, dello studio professionale, dell'azienda o dei terreni agricoli resa all'autorità comunale, la quale deve verificare il nesso di causalità tra evento e dichiarazione del contribuente.

b) Sospensione dei soli adempimenti: 
I soggetti assistiti da professionisti con domicilio professionale in loco, ma operanti fuori dai comuni interessati dall'evento calamitoso, possono usufruire della sospensione degli adempimenti contributivi, soltanto nel caso in cui abbiano conferito delega espressa al consulente in data anteriore al 30 gennaio 2014 e questi abbia eletto prima di tale data domicilio professionale nei comuni indicati ed effettuato la relativa comunicazione di cui all'art. 2 del decreto del Ministero del lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del 9 luglio 2008. Infatti, la lettera c) del comma 2 dell'articolo 3 del D.L. n. 4/2014 ha previsto la sospensione dei termini relativi ai soli adempimenti verso le amministrazioni pubbliche effettuati o a carico di professionisti, consulenti e centri di assistenza fiscale che abbiano sede od operino nei territori coinvolti dagli eventi alluvionali, anche per conto di aziende e clienti che non svolgono attività nel territorio, nonché di società di servizi e di persone in cui i soci residenti nei territori colpiti dall'alluvione rappresentino almeno il 50 per cento del capitale sociale.

ADEMPIMENTI

 

I soggetti interessati, per poter usufruire della sospensione dei termini relativi agli adempimenti ed ai versamenti contributivi, dovranno produrre apposita domanda alla sede Inps competente secondo il modello pubblicato nel sito  www.inps.it . 
Per le aziende agricole assuntrici di manodopera e per i lavoratori autonomi agricoli dovrà essere trasmessa l'apposita istanza telematica presente nei servizi per l'agricoltura a disposizione sul sito dell'Istituto.
Restano validi i codici e le modalità di sospensione indicati nella circolare n. 26 del 14 febbraio 2014.

•  aziende con dipendenti che versano al FPLD, soggetti tenuti al versamento di contributi al Fondo pensioni Lavoratori dello Spettacolo ed al Fondo Pensioni Sportivi Professionisti.   Denuncia Uniemens  : la sospensione riguarda i contributi dovuti da gennaio 2014 a settembre 2014. L e posizioni contributive relative alle aziende interessate alla sospensione dei contributi dovranno essere contraddistinte dal codice di autorizzazione "0S" (zero s).
Ai fini della compilazione del flusso UniEmens, per i periodi di paga da gennaio 2014 a settembre 2014, le aziende interessate inseriranno nell'elemento < DenunciaAziendale >, < AltrePartiteACredito >, < CausaleACredito > il nuovo valore "N963" e le relative < SommeACredito > (che rappresentano l'importo dei contributi sospesi).
 Il risultato dei < DatiQuadratura > - < TotaleADebito > e < TotaleACredito > potrà dare luogo ad un credito INPS da versare con le consuete modalità (F24) ovvero un credito azienda o un saldo a zero.
La sospensione contributiva può riguardare anche gli adempimenti relativi alla trasmissione della denuncia UNIEMENS.
Nell'ipotesi di azienda con un'unica matricola o autorizzata all'accentramento contributivo, ma avente sedi operative sia in comuni colpiti dall'evento che al di fuori di predette aree, la sospensiva opera relativamente ai versamenti contributivi riferiti ai soggetti occupati nei territori colpiti dall'evento.
Per le suddette aziende, la denuncia UNIEMENS, infatti, deve essere compilata in maniera completa, ovvero denunciando sia i lavoratori appartenenti alle unità operative colpite dall'alluvione, sia quelli operanti al di fuori dei territori interessati. Nell'elemento < DenunciaAziendale >, < AltrePartiteACredito >, < CausaleACredito > della denuncia aziendale andrà esposto l'importo dei contributi sospesi con la causale "N963" relativa alle unità operative oggetto della sospensione e l'elemento < TrattQuotaLav > dovrà essere valorizzato con "S".
Pertanto, nel caso di aziende con unica matricola e più unità produttive - all'interno ed al di fuori dei territori colpiti dall'evento - permane l'obbligo di trasmissione della denuncia UNIEMENS, restando sospeso unicamente il versamento per i soli lavoratori impiegati nelle aree sopra indicate.
I contributi sospesi saranno imputati al conto di nuova istituzione GPA 00/130.

 

  Artigiani e commercianti:  la sospensione riguarda i contributi dovuti alle seguenti scadenze:


Scadenza versamento Contributi sospesi
17/2/2014 IV rata sul minimale per l'anno 2013
16/5/2014 I rata sul minimale per l'anno 2014
06/6/2014 Saldo della contribuzione eccedente il minimale per l'anno 2013
 I acconto della contribuzione eccedente il minimale per l'anno 2014
 I rata contribuzione eccedente il minimale per anni pregressi
16/8/2014 II° rata sul minimale 2014
 

liberi professionisti iscritti alla Gestione separata: è sospeso il versamento dei contributi dovuti, a titolo di saldo 2013 e primo acconto 2014, in coincidenza con i versamenti fiscali.
committenti tenuti alla contribuzione nella Gestione separata: sono sospesi i versamenti mensili con scadenza dal 16 febbraio 2014 al 16 ottobre 2014 (compensi erogati nei mesi da gennaio 2014 a settembre 2014). Nella denuncia individuale Emens riferita ai periodi di sospensione dovrà essere riportato, nell'elemento < CodCalamità > di < Collaboratore > , il valore 17.

•  Aziende agricole assuntrici di manodopera:  è sospesa la presentazione dei DMAG con competenza 4° trimestre 2013, 1°/2°/3° trimestre 2014, mentre la sospensione ha per oggetto i seguenti versamenti:

Scadenza versamento Contributi sospesi
17/03/2014 3° trim. 2013 
16/06/2014 4° trim. 2013
16/09/2014 1° trim. 2014

•  lavoratori autonomi CD- CM-IAP e i concedenti PC/CF:  sono sospesi i termini aventi ad oggetto i seguenti versamenti:

<><>tbody>
Scadenza versamento Contributi sospesi
16/07/2014 • 1^ rata 2014
16/09/2014 • 2^ rata 2014
 

 

•  Datori di lavoro domestico: nell'arco temporale indicato dal citato decreto legge, giunge a scadenza il pagamento dei contributi per lavoro domestico relativo al 1° trimestre 2014 (scadenza 10.4.2014), al 2° trimestre 2014 (scadenza 10.7.2014) ed al 3° trimestre 2014(scadenza 10.10.2014). Inoltre, la sospensione del termine di pagamento, se ricadente nel periodo interessato, opera anche per i contributi dovuti dai datori di lavoro che, a seguito di comunicazione di assunzione, hanno ricevuto dall'Inps la lettera di accoglimento in cui è indicato il termine di pagamento entro 30 giorni dal ricevimento ovvero per gli avvisi bonari notificati entro il periodo di sospensione. Infine, le Sedi provvederanno a sospendere la campagna "avviso bonario silenti" partita a marzo 2014.
•  soggetti tenuti al versamento della contribuzione IVS nei confronti delle Gestioni ex Enpals,  nella domanda dovranno indicare nell'apposito campo "Matricola Inps ex Enpals", il codice gruppo identificativo dell'impresa e il codice dell'attività di impresa.
Qualora le attività di impresa svolte siano più di una, per ciascuna di esse dovranno essere indicati i relativi codici.
dipendenti di enti con natura giuridica privata, iscritti alle gestioni pubbliche:  i suddetti enti, durante il periodo oggetto di sospensione dovranno compilare la denuncia mensile < ListaPosPA > con tutti i dati giuridici, imponibili e contributivi del mese, valorizzando in questo caso, gli elementi < DataFineBeneficiCalamita > e < ContributoSospesoCalam > .

RECUPERO
Poiché non sono state emanate particolari modalità di recupero, salvo modifiche, il versamento sarà effettuato in unica soluzione alla data del 16/11/2014.

TERRITORI
PROVINCIA DI BELLUNO:
Agordo; Alano di Piave; Alleghe; Auronzo di Cadore; Belluno; Borca di Cadore; Calalzo di Cadore; Canale d'Agordo; Castellavazzo; Cencenighe Agordino; Chies d'Alpago; Cibiana di Cadore; Colle Santa Lucia; Comelico Superiore; Cortina d'Ampezzo; Danta di Cadore; Domegge di Cadore; Falcade; Farra d'Alpago; Feltre; Forno di Zoldo; Gosaldo; La Valle Agordina; Lamon; Lentiai; Limana; Livinallongo; Col di Lana; Longarone; Lorenzago di Cadore; Lozzo di Cadore; Mel ; Ospitale di Cadore; Pedavena; Perarolo di Cadore; Pieve d'Alpago; Pieve di Cadore; Ponte nelle Alpi; Puos d'Alpago; Rivamonte Agordino; Rocca Pietore; San Nicolo' di Comelico; San Pietro di Cadore; San Tomaso Agordino; San Vito di Cadore; Santo Stefano di Cadore; Sappada; Selva di Cadore; Seren del Grappa; Sovramonte; Taibon Agordino; Tambre; Trichiana; Vallada Agordina; Valle di Cadore; Vigo di Cadore; Vodo di Cadore; Voltago Agordino; Zoldo Alto; Zoppe' di Cadore. 

PROVINCIA DI PADOVA:
Abano Terme; Agna; Anguillara Veneta; Arquà Petrarca; Baone; Barbona; Battaglia Terme; Boara Pisani; Bovolenta; Cadoneghe; Campodarsego; Carmignano di Brenta; Casale di Scodosia; Cervarese Santa Croce; Cinto Euganeo; Cittadella; Codevigo; Este; Fontaniva; Galzignano Terme; Gazzo; Grantorto; Granze; Limena; Lozzo Atestino; Maserà di Padova; Megliadino San Fidenzio; Megliadino San Vitale; Merlara; Monselice; Montagnana; Montegrotto Terme; Padova; Pernumia; Piacenza d'Adige; Piazzola sul Brenta; Ponso; Pontelongo; Pozzonovo; Rovolon; Rubano; Saccolongo; San Giorgio delle Pertiche; San Martino di Lupari; San Pietro Viminario; Santa Giustina in Colle; Santa Margherita d'Adige; Sant'Urbano; Selvazzano Dentro; Teolo; Tombolo; Torreglia; Urbana; Veggiano; Vescovana; Vighizzolo d'Este; Vigodarzere; Villa Estense; Villafranca Padovana; Vo' .

 PROVINCIA DI ROVIGO
Adria; Ariano nel Polesine; Bagnolo di Po; Bergantino; Castelguglielmo; Ceregnano; Corbola; Ficarolo; Gavello; Giacciano con Baruchella; Loreo; Melara; Porto Tolle; Rosolina; San Bellino; Stienta; Taglio di Po; Trecenta .

PROVINCIA DI TREVISO
Arcade; Asolo; Borso del Grappa; Breda di Piave; Caerano di San Marco; Cappella Maggiore; Carbonera; Casale sul Sile; Castelfranco Veneto; Cavaso del Tomba; Cessalto; Cimadolmo; Cison di Valmarino; Codogné; Colle Umberto; Conegliano; Farra di Soligo; Follina; Fontanelle; Fregona; Godega di Sant'Urbano; Gorgo al Monticano; Istrana; Mansuè; Mareno di Piave; Maser; Maserada sul Piave; Meduna di Livenza; Morgano; Moriago della Battaglia; Motta di Livenza; Nervesa della Battaglia; Oderzo; Orsago; Paderno del Grappa; Paese; Pieve di Soligo; Ponzano Veneto; Portobuffolè; Possagno; Preganziol; Refrontolo; Resana; Roncade; San Fior; San Pietro di Feletto; San Polo di Piave; San Vendemiano; San Zanone degli Ezzelini; Santa Lucia di Piave; Sarmede; Sernaglia della Battaglia; Silea; Susegana; Tarzo; Trevignano; Valdobbiadene; Vazzola; Vidor; Villorba; Vittorio Veneto; Volpago del Montello .

PROVINCIA DI VENEZIA
Annone Veneto; Campolongo Maggiore; Caorle; Cavarzere; Ceggia; Chioggia; Cinto Caomaggiore; Concordia Sagittaria; Eraclea; Fossalta di Piave; Fossò; Gruaro Jesolo; Meolo; Mira; Musile di Piave; Portogruaro; Quarto d'Altino; Salzano; San Donà di Piave; San Michele al Tagliamento; Santa Maria di Sala; Santo Stino di Livenza; Scorzè; Torre di Mosto; Venezia .

PROVINCIA DI VICENZA
Agugliaro; Albettone; Altavilla Vicentina; Arcugnano; Arzignano; Asiago; Barbarano Vicentino; Bolzano Vicentino; Breganze; Brendola; Brogliano; Caldogno; Caltrano; Calvene; Campiglia dei Berici; Carrè; Castelgomberto; Chiampo; Cornedo Vicentino; Costabissara; Creazzo; Crespadoro; Dueville; Enego; Fara Vicentino; Gambellara; Gambugliano; Grisignano di Zocco; Isola Vicentina; Longare; Lonigo; Lusiana; Malo; Marostica; Mason Vicentino; Molvena; Monte di Malo; Montebello Vicentino; Montecchio Maggiore; Montegalda; Montegaldella; Monteviale; Montorso Vicentino; Mossano; Nanto; Nogarole Vicentino; Noventa Vicentina; Orgiano; Pianezze; Posina; Pozzoleone; Quinto Vicentino; Romano d'Ezzelino; Salcedo; San Vito di Leguzzano; Sandrigo; Sarcedo; Sarego; Sossano; Sovizzo; Torrebelvicino; Torri di Quartesolo; Trissino; Valli del Pasubio; Vicenza; Villaga; Villaverla .

PROVINCIA DI VERONA
Angiari; Arcole; Badia Calavena; Bevilacqua; Brentino Belluno; Brenzone; Caprino Veronese; Castagnaro; Castel d'Azzano; Cazzano di Tramigna; Cologna Veneta; Fumane; Gazzo Veronese; Grezzana; Isola Rizza; Minerbe; Montecchia di Crosara; Negrar; Nogara; Povegliano Veronese; Roncà; Roverchiara; Roverè Veronese; San Giovanni Ilarione; San Martino Buon Albergo; San Mauro di Saline; San Pietro di Morubio; Soave; Terrazzo; Tregnago; Valeggio sul Mincio; Velo Veronese; Vestenanova; Villafranca di Verona; Zimella .


CIRCOLARI INPS E NORMATIVA


Circolare Inps  n. 26 del 14 febbraio 2014: Eventi alluvionali del 17 gennaio 2014 che hanno colpito i territori della provincia di Modena, già colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. Sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali, disposta con decreto legge 28 gennaio 2014 n.4. Istruzioni contabili. Variazioni al piano dei conti.

 
Circolare Inps n. 58 del 12 maggio 2014: Legge 28 marzo 2014 n. 50: conversione, con modificazioni, del Decreto-legge 28 gennaio 2014 n. 4. Eventi alluvionali verificatisi nei giorni dal 17 al 19 gennaio 2014 nel territorio della provincia di Modena: proroga della sospensione dei termini di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali. Eventi atmosferici che hanno colpito i territori della regione Veneto dal 30 gennaio al 18 febbraio 2014: sospensione dei termini di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali. Eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 verificatisi nei territori delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo: proroga biennale del termine di restituzione per i finanziamenti contratti.


LEGGE 28 marzo 2014, n. 50 
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 gennaio 2014, n. 4, recante disposizioni urgenti in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all'estero, nonché altre disposizioni urgenti in materia tributaria e contributiva e di rinvio di termini relativi ad adempimenti tributari e contributivi.


DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 11 aprile 2014 
Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi atmosferici verificatisi tra il 30 gennaio ed il 18 febbraio 2014 nel territorio della regione Veneto.
(GU n.102 del 5-5-2014)


PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE - ORDINANZA DEL CAPO DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE 24 aprile 2014   n. 165  
 Attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 3, comma 1-bis, del decreto-legge 28 gennaio 2014, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2014, n. 50. (GU n.102 del 5-5-2014)

 

È il ramo, interno al flusso UNIEMENS, che ospita le dichiarazioni contributive e retributive dei lavoratori iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (GDP).

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia mensile che il datore di lavoro fa di tutti i dati dei dipendenti e collaboratori riguardanti il rapporto assicurativo con l'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Invalidità, Vecchiaia o Superstiti

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Invalidità, Vecchiaia o Superstiti

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.