Contributi maternità

Come si ottengono i contributi relativi al periodo di maternità?

Per ottenere l'accredito di contribuzione, ai fini pensionistici, del periodo di maternità al di fuori del rapporto di lavoro, è necessario che il soggetto richiedente possa vantare all'atto della domanda almeno cinque anni di contribuzione versata in costanza di effettiva attività lavorativa nel Fondo di appartenenza. Si distinguono:

  • l'art. 25 Legge 151/2001 che fa riferimento al periodo di astensione obbligatoria al di fuori del rapporto di lavoro e prevede l'accredito di 5 mesi di contribuzione figurativa senza alcun onere per l'interessato. Per i figli nati prima del 17/01/1972 l'accredito dei contributi è pari a 3 mesi e 8 giorni.
  • l'art. 35 Legge 151/2001, che prevede l'accredito tramite riscatto oneroso del periodo di astensione facoltativa (6 mesi post parto) effettuata al di fuori di qualsiasi rapporto di lavoro. Questa forma di riscatto è onerosa.


Contributi accreditati, senza onere a carico del lavoratore, per periodi in cui l’interessato è costretto a interrompere l’attività lavorativa per diversi motivi (gravidanza, malattia, disoccupazione). Sono utili sia per raggiungere il diritto a pensione sia per aumentare l'importo della stessa.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.