Trattamenti di fine servizio

ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.
 
I trattamenti di fine servizio ( Tfs ) comunque denominati sono le prestazioni spettanti (quale somma di denaro una-tantum), al termine del servizio e alle condizioni meglio specificate di seguito, ai dipendenti della pubblica amministrazione assunti prima del 1° gennaio 2001.

Per l’individuazione della tipologia di Tfs spettante occorre distinguere le diverse prestazioni in base all’amministrazione presso la quale si presta servizio:

  • l’indennità premio di servizio spetta a favore dei dipendenti degli Enti locali, del Servizio sanitario nazionale e degli altri enti iscritti al fondo di previdenza ex Inadel, assunti con contratto a tempo indeterminato prima del 31 dicembre 2000, che hanno risolto, per qualsiasi causa, il loro rapporto di lavoro e quello previdenziale con almeno un anno di iscrizione;
  • l’indennità di buonuscita per i lavoratori iscritti al Fondo di previdenza per i dipendenti civili e militari dello Stato, assunti con contratto a tempo indeterminato prima del 31 dicembre 2000, che hanno risolto, per qualunque causa, il rapporto di lavoro e quello previdenziale con almeno un anno di iscrizione.

Rimane in trattamento di fine servizio ( TFS buonuscita) tutto il personale cosiddetto “non contrattualizzato” (ad esempio: militari, docenti e ricercatori universitari, magistrati, avvocati e procuratori dello Stato, personale della carriera diplomatica e prefettizia, personale dei Vigili del fuoco, dipendenti della Camera dei Deputati, del Senato e del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, ecc.), compreso quello assunto anche successivamente al 31/12/2000.

 

Trattamento di fine servizio

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.