Anno europeo dei cittadini 2013

L’anno 2013 è stato ufficialmente proclamato “Anno europeo dei cittadini” con decisione 1093 del 21 novembre 2012 del Parlamento europeo e del Consiglio europeo, su proposta della Commissione europea.
L’obiettivo generale contenuto nella decisione è quello di rafforzare la conoscenza e promuovere l'esercizio di tutti i diritti connessi alla cittadinanza dell’Unione, per permettere ai cittadini di esercitarli pienamente, a partire dal diritto di circolare e soggiornare liberamente nel territorio di tutti gli Stati Membri.

Il Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ed in particolare l’Ufficio per la cittadinanza europea, è stato designato come punto di contatto nel coordinamento a livello nazionale delle attività dell’anno europeo dei cittadini. All’evento il Dipartimento ha dedicato un’apposita sezione anno europeo dei cittadini 2013 dove sono presenti schede di approfondimento sulla cittadinanza europea e notizie aggiornate sugli eventi in corso.

L’INPS - come amministrazione pubblica coinvolta nell’impegno di apportare maggiore consapevolezza dei cittadini comunitari in merito al loro diritto di circolare e di soggiornare liberamente all'interno dell'Unione Europea - dedica questa sezione all’informazione sulla sicurezza sociale e sui diritti previdenziali per coloro che si traferiscono per lavoro o solo per residenza nei diversi Paesi dell’UE.

Questo spazio sarà in continuo aggiornamento e conta di diventare punto di riferimento per la segnalazione di notizie, eventi ed iniziative varie di interesse previdenziale e pensionistico legate all’Anno europeo dei cittadini.