Inpdap al Forum PA 2007. La parola ai cittadini–consumatori

 

Presidente, direttore generale e presidente del CIV, sottosegretari e sindacalisti, rettori universitari, giornalisti e imprese. C’erano tutti all’Incontro Inpdap organizzato in occasione del Forum PA 2007 “L’Inpdap e il cittadino: creazione di valore e misura delle prestazioni”. Ma soprattutto c’erano loro, i consumatori riuniti in associazione per chiedere all’Istituto di essere sempre pi vicino all’utente.

L’Istituto mette da parte la formula del convegno, quella con i discorsi pronti e i modi protocollari, per aprirsi al formato del talk show, un “salotto” in cui raccontare impegni e risultati dell’esperienza Inpdap, ma anche sottoporsi al fuoco di fila incrociato di domande e obiezioni da parte di interlocutori non sempre concilianti.

A scaldare il dibattito, un giornalista che rappresenta il concetto stesso di tutela dei consumatori: Andrea Vianello, il conduttore di “Mi manda Raitre”, la trasmissione che è diventata forse il pi grande sportello reclami d’Italia.

E lo sportello reclami sbarca anche all’Incontro Inpdap 2007: il presidente dell’Adusbef, una delle associazioni di tutela dei consumatori, cita un caso concreto sulla portabilità dei mutui Inpdap, discusso nei giorni precedenti nel sito Internet dell’associazione. E poi le domande che arrivano in diretta dai navigatori di Second Life, il sito web su cui si tiene un talk show virtuale ma parallelo a quello reale del Forum PA. A dissipare i dubbi tre “voci” Inpdap d’eccezione: il presidente Staderini, il direttore generale Santiapichi e il presidente Abbadessa.

Andrea Vianello dà e toglie la parola rapidamente e la conversazione tocca molti temi caldi: Tfr per i dipendenti pubblici, Ente previdenziale unico e sinergie tra i diversi Istituti, dismissione del patrimonio immobiliare, lentezze burocratiche e buone pratiche nella pubblica amministrazione. Come quella del progetto di gestione del cambiamento Inpdap, che nell’intervento di un esperto di un’azienda privata diventa un’esperienza da esportare in altri ambiti della pubblica amministrazione: l’Istituto ha capito che l’innovazione tecnologica impone anche una crescita delle risorse umane, e quindi richiede formazione e rinnovamento culturale. Solo attraverso questa strada le persone cominciano a ragionare in modo diverso, e il cambiamento organizzativo si traduce in valore concreto per i cittadini.

Insomma, l’Inpdap non strizza l’occhio alle novità, ma mette in campo risorse e progettualità per diventare fino in fondo un’azienda di persone che dà servizi alle persone e scrollarsi di dosso l’immagine da “pachiderma addormentato”: tirando le somme della discussione, tutti si trovano sul fatto che il pachiderma si è già svegliato ed è in movimento. La sfida ora è farlo correre.

Trattamento di fine rapporto: somma che il datore di lavoro deve corrispondere al proprio dipendente alla cessazione del rapporto, corrispondente alla sommatoria delle quote di retribuzione accantonate e rivalutate annualmente.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.