Assistenza fiscale (730/4): servizi per la verifica dei conguagli

I contribuenti muniti del PIN dell’Istituto, che hanno indicato l’INPS quale sostituto d’imposta per l’effettuazione dei conguagli del modello 730/2020, possono verificare le risultanze contabili della dichiarazione e i relativi esiti attraverso il servizio “Assistenza fiscale (730/4): servizi al cittadino”.

Il servizio è inoltre disponibile nella app “INPS Mobile”, scaricabile da Play Store e da Apple Store.

Attraverso il servizio è possibile consultare i seguenti dati:

  • avvenuta ricezione da parte dell’Istituto delle risultanze contabili trasmesse dall’Agenzia delle Entrate, con il dettaglio dei relativi importi;
  • conferma che i conguagli saranno abbinati alle prestazioni percepite, nel caso in cui l’INPS sia il sostituto d’imposta del dichiarante;
  • diniego della risultanza, con conseguente comunicazione all’Agenzia delle Entrate, qualora non sussista il rapporto di sostituzione d’imposta;
  • importo delle trattenute e/o dei rimborsi indicati nella risultanza contabile, effettuati mensilmente sulle prestazioni erogate dall’INPS.

Oltre alla funzione di consultazione, a partire dal 15 luglio 2020, il servizio consentirà ai contribuenti di trasmettere online la richiesta di annullamento e/o di variazione della seconda rata d’acconto IRPEF o cedolare secca, per il dichiarante e per il coniuge, in caso di dichiarazione congiunta, entro la nuova scadenza prevista per il 10 ottobre 2020.

Da quest’anno, inoltre, l’INPS riceverà le risultanze contabili esclusivamente dall’Agenzia delle Entrate, per effetto delle disposizioni sull’unificazione dei flussi informatici relativi ai modelli 730, con abolizione dei canali telematici INPS riservati all’invio diretto dei risultati contabili da parte dei CAF e dei professionisti abilitati. Pertanto, l’INPS riceverà esclusivamente dall’Agenzia delle Entrate i risultati finali delle dichiarazioni dei soggetti sostituiti.

Infine, l’articolo 61-bis del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (Cura Italia), introdotto in sede di conversione dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, ha anticipato l’applicazione al 2020 del nuovo calendario per la presentazione del modello 730, previsto in precedenza a partire dal 2021: il termine ultimo di presentazione del modello 730 è stato fissato, quindi, al 30 settembre 2020 (il precedente termine cadeva il 23 luglio 2020).

Per tutti gli approfondimenti è possibile consultare il messaggio 24 giugno 2020, n. 2568.

Imposta sul reddito delle persone fisiche.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

  1. Accedi al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.

  2. Indice

    Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse.

  3. Il contenuto della pagina

    In quest'area è presente il contenuto della pagina. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa.

  4. Accesso al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.