Video

Inpdap: pensioni e non solo

Alternative

Durata: 07:31 Dimensione: 19,1 MB Data: 01/05/2007


L’Inpdap non è solo previdenza. È un’azienda pubblica fatta di persone che prestano servizi alle persone, anche attraverso forme d’intervento socio assistenziali per ogni tempo della vita.
Innovare per cambiare significa anche un’attenzione ai giovani a partire dalla loro formazione, passando per adeguate strutture ricettive, fino a esperienze lavorative in stage presso aziende europee.
Un esempio concreto sono i convitti di proprietà o in convenzione: luoghi in cui l’obiettivo è la crescita umana e professionale di circa 4000 ragazzi ogni anno. I convitti sono presenti in diverse regioni italiane: Santa Caterina ad Arezzo, Spoleto, Principe di Piemonte ad Anagni, Luigi Sturzo a Caltagirone (Catania), Regina Elena a San Sepolcro (Arezzo). Strutture aperte ai ragazzi che frequentano le scuole primarie, secondarie e l’università.
Le attività sono organizzate per rispondere ai nuovi bisogni della società. Queste strutture vantano un’importante apertura al territorio, con attività integrate a livello socio-economico e culturale. Un’offerta formativa ed educativa che può contare su corsi d’istruzione e orientamento ad alto livello, anche in collaborazione con le università e gli enti locali. I ragazzi Inpdap possono così usufruire di un’importante rete di servizi per quanto concerne sia il profilo socio assistenziale, sia l’aspetto pedagogico educativo. Un’organizzazione che nel tempo ha portato risultati soddisfacenti per le famiglie, con un elevato rendimento degli studenti.
I laboratori didattici, le escursioni, le attività sportive e di svago, sono solo alcune delle possibilità che i convitti Inpdap possono offrire. Creare valore è il nostro modo di operare e lo facciamo anche con un progetto di valorizzazione dei giovani che presenta attività ricreative e culturali come i laboratori musicali e informatici, il teatro, la danza, e le vacanze studio in Italia e all’estero che hanno registrato 38 mila presenze solo lo scorso anno.
La formazione di oggi prepara i professionisti di domani. Il Liceo della comunicazione di San Sepolcro, con i suoi 200 iscritti e le sue strutture all’avanguardia, è un altro degli esempi dell’offerta Inpdap. Mettersi alla prova: i giovani lo possono fare anche attraverso una serie di proposte alle quali aderire come a esempio borse di studio, english test e master post universitari.
L’Inpdap non dimentica chi dimentica. I pensionati malati di Alzheimer sono parte integrante del nostro progetto di attenzione sociale. Sono previste strutture ricettive in grado di garantire cure e assistenza medica. Il personale altamente qualificato è una delle caratteristiche dei centri patrocinati in convenzione. Come quello di Vado Ligure, un complesso di 33 mila e 900 metri quadri, di cui 12 mila di solo verde, promosso dalla Fondazione Ferrero. Un centro d’intervento assistenziale per le patologie degenerative della mente con una capienza di 300 posti letto. Una collaborazione questa, tra Inpdap e Fondazione Ferrero, destinata a svilupparsi in diverse regioni d’Italia. A Garbagnate Milanese è in fase di avviamento un complesso medico che prevede un innovativo sistema di domotizzazione e un elevato livello di tecnologia ospedaliera. Un avanzato centro medico per non lasciar solo chi ha bisogno.
L’Inpdap pensa alla terza età anche con le case albergo dove quest’anno quasi 250 tra pensionati e loro coniugi hanno la possibilità di essere assistiti in strutture accoglienti, gestite da personale qualificato. A Monteporzio Catone e nella pineta di Pescara, vitto, alloggio, attività ricreativa, assistenza medica e sociale, sono solo alcuni dei servizi offerti. Così come i giovani, anche gli anziani possono usufruire di occasioni di svago organizzato. I soggiorni senior prevedono vacanze per pensionati e loro coniugi in località turistiche italiane gestite da operatori del settore.
L’asilo nido presso gli uffici della direzione generale a Roma, aiuta gli impiegati a conciliare i tempi del lavoro e di cura della famiglia. Un’opportunità per i dipendenti Inpdap e i cittadini del municipio. Le strutture della prima infanzia sono uno strumento necessario per i sistemi di welfare e i 50 posti dell’asilo Inpdap testimoniano un contributo in tal senso.
L’Inpdap presta massima attenzione per le esigenze degli iscritti e dei pensionati. I mutui e il credito sono le forme più dirette di questa scelta aziendale. Nel 2006 sono state 136 mila le persone che ne hanno usufruito. Diverse sono le formule di prestito e mutuo per garantire movimenti finanziari che creano valore, adeguandosi alla domanda dell’utenza.

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.