Campagne Istituzionali

Il nuovo portale Inps: due anni dopo

Alternative

Durata: 08:03 Fonte: INPS Dimensione: 15,6 MB Data: 01/03/2013


A due anni dal lancio del nuovo portale INPS, l’Istituto racconta con una video-intervista, l’evoluzione che ha contraddistinto il suo percorso di rinnovamento, resa possibile grazie ad un intenso dialogo tra tecnologia e comunicazione, per rendere il portale Inps lo sportello più vicino ai cittadini.
L’Istituto si rivolge direttamente agli utenti raccontando i progressi e le innovazioni di questi due anni, ma anche le novità del prossimo futuro. Con l’intento di spiegare agli utenti i diversi passaggi intermedi che hanno caratterizzato l’evoluzione del portale e l’impegno quotidiano necessario per raggiungere gli obiettivi prefissati. Tenendo sempre conto che lo spirito che ha guidato, e che continua a guidare, il progetto di rinnovamento del portale, si fonda sui valori basilari della missione dell’Inps: prossimità, vicinanza, e ascolto dell’utenza.

 

Testo del video:
Il nuovo portale Inps è online dal 9 novembre 2010, quindi sono ormai due anni. Per noi è stato un risultato importante per garantire e proseguire nel percorso d’innovazione dell’Istituto e di progressiva vicinanza con i cittadini-utenti. Per questo, il lavoro di rivisitazione del portale web, raccogliendo quella che possiamo definire una sfida della facilità, ha insistito su due direttrici fondamentali: la semplificazione da una parte e l’ascolto dall’altra. Le soluzioni che abbiamo introdotto nel portale istituzionale hanno quindi puntato a migliorare i contenuti, a semplificare e facilitare la navigazione, l’usabilità e l’accessibilità, con un obiettivo, anzi forse due: valorizzare semplicità e usabilità, per esempio attraverso una nuova grafica e una nuova architettura delle informazioni, che potesse garantire una maggior raggiungibilità dei contenuti da parte dei cittadini che hanno bisogno di informazioni; dall’altro lato ascoltare i cittadini, rendersi disponibili, aprire un canale di ascolto, non sempre facile nella Pubblica Amministrazione, attraverso la rilevazione delle opinioni degli utenti sui cambiamenti in atto nel portale e sui contenuti del sito. Un modo per farsi anche valutare, ascolto vuol dire anche valutazione. Lo spirito con cui abbiamo affrontato il progetto è stato quello, non solo di aggiornare e migliorare dal punto di vista tecnico la piattaforma web (pure importante questo aspetto di tecnologia al servizio dell’utenza), ma di usare la tecnologia per fare del web lo sportello più vicino ai cittadini, cioè il luogo dove il cittadino possa trovare informazioni quando ne ha bisogno e possa utilizzare dei servizi soprattutto quando ne ha necessità. Tutto questo si fonda principalmente sulla consapevolezza che il percorso iniziato continua e deve continuare, perché si deve sempre migliorare, non è un obiettivo che si possa considerare conseguito una volta per tutte. Obiettivo fondamentale è sempre migliorare il dialogo con i cittadini per garantire sempre migliori servizi e servizi più fruibili. In più oggi noi raccogliamo la sfida, una sfida particolare, che si è manifestata nel corso del tempo, che è quella di integrare all’interno dell’Inps due altri enti, dopo altri che sono stati integrati, che sono l’ex Inpdap e l’ex Enpals. A circa due anni quindi oggi dal lancio, il portale Inps può vantare sicuramente dei numeri importanti e soprattutto, ciò che più conta, con un forte tasso di crescita. Basti pensare che con i dati rilevati a metà dicembre 2012, confrontati con l’intero anno 2011, abbiamo rispettivamente una crescita di circa il 34% sulle visite totali, di oltre il 22% (quasi il 23%) nelle pagine consultate, e oltre il 30% di incremento negli accessi degli utenti registrati. A questo proposito possiamo anche supportare l’analisi con un ulteriore dato numerico, siamo arrivati a circa 10 milioni di pin attivi, basti considerare che nel 2009 erano circa la metà: 5 milioni. Questo testimonia in maniera importante con che costanza ci sia evoluzione sul portale Inps, così come l’attenzione che l’Istituto dà alle opportunità offerte dalla tecnologia. Tutto questo ci permette anche di stabilire delle modalità operative, dei percorsi, in sostanza di aprire la strada verso ulteriori e futuri sviluppi, pensando al portale web come a un punto centrale, un sistema aperto, un contenitore, che possa alimentare ulteriori canali di informazione. E pensiamo, ad esempio, al portale mobile, alle applicazioni mobili per smartphone e tablet che consentono di portare l’Istituto più vicino agli utenti, siano essi cittadini, intermediari, imprese o altri enti di Pubblica Amministrazione. E poi naturalmente fa anche piacere, oltre a citare i numeri, il contesto di difficoltà o comunque di complessità in cui ci si muove, ricordare che ci sono anche dei riconoscimenti importanti a corredo di tutto questo lavoro che è stato svolto. Tra questi possiamo citare il premio E-GOV 2011 nella categoria portali interattivi per l’erogazione di servizi online, che sicuramente è un elemento che ci inorgoglisce particolarmente. Oggi il portale Inps si è ampliato, si è aperto con l’introduzione di nuovi strumenti, nuovi servizi e nuove modalità di condivisione delle informazioni. Questo sia per quanto riguarda il portale in sé, sia rispetto a un discorso allargato di presenza sul web. Ad esempio la trasparenza e la qualità dei servizi passano anche attraverso la divulgazione delle informazioni e dei dati che l’Istituto offre tramite il web a tutti gli utenti che ne abbiano necessità. Ad oggi siamo presenti su Facebook con quattro diverse pagine tematiche: “Riscattare la Laurea”, “Utilizzare i Buoni Lavoro”, “Gestire il Lavoro Domestico” e l’ultima nata “Pensioni: il Sistema Contributivo”, ovvero tutto quello che avreste voluto sapere su un tema attuale e delicato. Quindi anche il premio E-GOV 2012, che hanno vinto le pagine tematiche Inps su Facebook, possiamo vederlo come una continuità rispetto al premio al portale del 2011. Proprio in questa ottica, l’Inps ha ufficialmente lanciato il proprio canale ufficiale su YouTube. E per il futuro la strada continuerà ad essere questa, cioè una presenza diffusa capillare, multicanale, ma totalmente integrata in modo da essere veramente vicini alle persone. Un fattore importante ed abilitante è stato il fatto di poter instaurare un dialogo preferenziale e molto stretto tra il nostro mondo più tecnologico e quello più addetto alla comunicazione. Questo ci ha permesso di avere a disposizione contemporaneamente sia le leve per comunicare nel modo giusto sia gli strumenti progettuali per realizzare le soluzioni. Si è rivelato, visti i numeri, visto il contesto e tutto quello che si è detto finora, un elemento di forte successo, e pertanto è uno dei fattori chiave sul quale pensiamo di continuare a muoverci anche nel prossimo futuro. Il nostro impegno, l’impegno dell’Inps, deve continuare su questa strada, sulla strada della vicinanza, della prossimità ai cittadini, agli utenti e alle loro esigenze, e alla semplificazione dei processi. Poi in tutto questo contesto tutto è migliorabile, tutto è perfezionabile e tutto deve migliorare. E questo è sostanzialmente l’augurio che facciamo al nostro e al vostro sito, in questo secondo compleanno.

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.