Contributi figurativi per assenza facoltativa post partum

ATTENZIONE: La seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.

Sono accreditabili a domanda i periodi di astensione facoltativa dal lavoro che si sono verificati dopo l’astensione obbligatoria.
Tali periodi sono utili:

  • per il diritto e per la misura di tutte le pensioni;
  • per il diritto e per la misura dell'assistenza sanatoriale e dell'indennità di disoccupazione.

Non sono utili per il diritto alla prosecuzione volontaria (periodo neutro).

LE CONDIZIONI PER L'ACCREDITO


I periodi da accreditare figurativamente in corrispondenza dell’astensione facoltativa dal lavoro per maternità variano in relazione alla collocazione temporale dell’evento.
Il periodo da riconoscere figurativamente si deve collocare nell’ambito di un rapporto di lavoro per il quale sussista l’obbligo del versamento dei contributi nell’assicurazione generale obbligatoria.
Per ottenere l’accredito figurativo è sufficiente 1 contributo settimanale in tutta la vita assicurativa.

LA DOMANDA E LA DOCUMENTAZIONE


Deve essere presentata dall'interessato o dai suoi superstiti alla sede di appartenenza
Alla domanda deve essere allegata la dichiarazione del datore di lavoro attestante il periodo esatto di astensione facoltativa ovvero, in mancanza della dichiarazione del datore di lavoro, atto notorio o dichiarazione sostitutiva di notorietà.

AVVERTENZE:

La presente scheda non costituisce fonte di diritti e non deve essere posta a fondamento di affidamenti scelte lavorative o previdenziali.