Assistenza fiscale - modello 730

Anche quest’anno l’Inpdap, in qualità di sostituto d’imposta, assicura il servizio di assistenza fiscale ai propri pensionati.

Il termine per presentare la dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2010 (modello 730/2011) scade il 2 maggio per coloro che si avvalgono della assistenza fiscale diretta.

L’acquisizione dei modelli 730 è regolamentata da ciascuna sede periferica o territoriale Inpdap. La maggior parte delle sedi riceve i modelli 730 durante il normale orario di apertura degli Urp. Alcune sedi per facilitare l’utenza hanno predisposto un particolare calendario di ricevimento. Consultando la sezione Inpdap sul territorio (Notizie regionali – Argomento "Consegna 730/2011") è possibile la ricerca delle sedi che hanno dedicato orari particolari alla consegna dei modelli 730.

Il pensionato deve consegnare alla Sede di competenza il modello 730, correttamente compilato e sottoscritto, insieme alla busta, chiusa e sottoscritta nei lembi di chiusura, contenente il modello per la destinazione dell’otto e del cinque per mille. Non è possibile consegnare il modello contenente correzioni oppure incompleto dei dati fondamentali richiesti (dati anagrafici, codice fiscale, firma del dichiarante o del coniuge dichiarante, etc… ).

Successivamente l’Inpdap restituirà il modello elaborato e il pensionato dovrà verificarne l’esattezza dei contenuti. L’Istituto non ha alcuna responsabilità in caso di inesattezze (anche di digitazione) riscontrate oltre il termine del 30 giugno. Dopo questa data gli errori potranno essere corretti solo tramite il Modello 730 Integrativo da presentare al Caf tramite il Modello Unico .

Il pensionato che, in alternativa all’Istituto che eroga la pensione, vuole avvalersi dell’assistenza dei Caf o dei professionisti abilitati, potrà presentare il modello fiscale e la relativa documentazione, entro il 31 maggio 2011.

Modello ordinario per la dichiarazione dei redditi.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.