Definizione agevolata: modalità di rilascio del Durc

Il messaggio 23 gennaio 2018, n. 322 annulla e sostituisce il messaggio 12 gennaio 2018, n. 142.

L’articolo 1, decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148 convertito con modificazioni dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172, ha introdotto alcune novità sulla possibilità di accesso alla definizione agevolata delle cartelle di pagamento e degli avvisi di addebito.

I contribuenti possono:

  • pagare le rate in scadenza a luglio, settembre e novembre 2017, senza decadere dai benefici;
  • accedere ai benefici della definizione agevolata per i carichi affidati all’agente della riscossione dal 2000 al 2016 che non siano già stati oggetto di dichiarazioni rese ai sensi dell’art. 6, co. 2, d.l. n. 193/2016 (co. 4, lett. a), n. 1);
  • accedere alla definizione agevolata per i carichi compresi in piani di dilazione in essere al 24 ottobre 2016, non ammessi alla precedente definizione perché non in regola con i pagamenti al 31 dicembre 2016;
  • accedere ai benefici della definizione agevolata per i carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2017.

Il messaggio, inoltre, fornisce indicazioni sulla proroga dei termini per il pagamento delle rate scadute.

Il contribuente ha la possibilità di ottenere, rispetto ai carichi contenuti nelle cartelle di pagamento/avvisi di addebito, oggetto di definizione agevolata dei crediti contributivi, un esito di regolarità nel periodo intercorrente tra la data di presentazione della dichiarazione di adesione e quella di scadenza della prima o unica rata, ferma restando la sussistenza di tutti gli altri requisiti previsti dall’art. 3, decreto ministeriale 30 gennaio 2015, emanato in attuazione dell’art. 4, decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34.

Pertanto è consentito il rilascio del Durc anche dal momento della presentazione della domanda di definizione agevolata, secondo le disposizioni previste nelle norme indicate.

Le sedi territoriali provvederanno alla definizione delle richieste di verifica di regolarità sulla base delle indicazioni fornite con la circolare INPS 2 maggio 2017, n. 80.

  1. Accedi al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.

  2. Indice

    Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse.

  3. Il contenuto della pagina

    In quest'area è presente il contenuto della pagina. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa.

  4. Accesso al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.