Come si versano i contributi obbligatori

Tutti i contribuenti, tra cui aziende agricole, enti e amministrazioni e datori di lavoratori domestici, sono tenuti al versamento dei contributi all'INPS, dopo averli dichiarati attraverso diverse modalità.

Il datore di lavoro che deve richiedere la posizione aziendale e l'accentramento contributivo, può chiedere la costituzione di una posizione contributiva unica, con rilascio del relativo numero di matricola, esclusivamente in fase di inizio dell'attività con dipendenti.

I contributi previdenziali obbligatori devono essere versati entro i termini e con le modalità di calcolo stabilite dalla legge. Se queste regole non vengono rispettate, si determina un'inadempienza contributiva che deve essere regolarizzata.

Le aziende agricole+

Attraverso la trasmissione del modello DMAG, vengono denunciati trimestralmente i lavoratori occupati alle dipendenze delle aziende agricole e vengono dichiarati i relativi dati retributivi e contributivi ai fini dell'accertamento e della riscossione dei contributi.

Enti e amministrazioni iscritti all'INPS Gestione Dipendenti Pubblici+

Tra gli obblighi degli enti e delle amministrazioni è compresa la trasmissione all'INPS della Denuncia Mensile contributiva per comunicare all'Istituto tutte le informazioni legate alla contribuzione dovuta e all'aggiornamento della posizione assicurativa dei propri lavoratori iscritti all'INPS Gestione Dipendenti Pubblici.

A partire dalla prima retribuzione liquidata al dipendente, i datori di lavoro (enti, amministrazioni e aziendedegli iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici devono versare all'INPS i contributi obbligatori, che consentono l'erogazione di prestazioni pensionistiche, di trattamenti di fine servizio o di fine rapporto, nonché di prestazioni creditizie e sociali.

Datori di lavoro di aziende private+

Attraverso il flusso UNIEMENS i datori di lavoro devono comunicare mensilmente all'INPS i dati retributivi e le informazioni utili al calcolo dei contributi. La trasmissione UNIEMENS è obbligatoria per tutti i datori di lavoro di aziende private.

Le aziende, o i loro intermediari, nel rispetto dei limiti prescrizionali, possono trasmettere anche eventuali denunce di variazione di informazioni relative a periodi pregressi. La denuncia di variazione dati  UNIEMENS spetta a tutte le aziende che devono comunicare variazioni di informazioni relative al versamento di contributi di periodi pregressi.

Iscritti ex ENPALS+

L'obbligo del versamento dei contributi previdenziali è la diretta conseguenza dell'obbligo assicurativo che sorge nel momento in cui le prestazioni del lavoratore vengono utilizzate dal datore di lavoro.

L'obbligo di invio delle denunce retributive e contributive verso le Gestioni ex ENPALS spetta quindi alle imprese.

Amministratori di enti locali+

Gli amministratori degli enti locali risultano iscritti alla Gestione Separata e assimilati ai collaboratori coordinati e continuativi sia sul piano procedurale che operativo.

Hanno quindi diritto al versamento dei contributi i seguenti amministratori locali:

  • i sindaci;
  • i presidenti di provincia, di comunità montane, di unioni di comuni e di consorzi fra enti locali;
  • gli assessori provinciali e dei comuni con più di 10mila abitanti;
  • i presidenti dei consigli comunali con più di 50mila abitanti, dei consigli provinciali e dei consigli circoscrizionali.

Datori di lavoratori domestici+

Tra le modalità utili al pagamento di contributi domestici, esiste la possibilità di avvalersi di  MAV, speciali avvisi di pagamento emessi dalla Banca Popolare di Sondrio che si avvale della procedura interbancaria standardizzata di incasso con bollettini identificati da uno specifico codice.

Allo scopo di semplificare ulteriormente gli adempimenti dei propri utenti, l'INPS ha realizzato anche un servizio per il pagamento online dei contributi dei lavoratori domestici.

Il pagamento dei contributi deve essere effettuato dai datori di lavoratori domestici

Come e dove pagare i contributi+

A partire dal 1° gennaio 2011, l'attività di riscossione delle somme dovute all'INPS, anche dopo accertamenti degli uffici, avviene attraverso la notifica di un avviso di addebito, immediatamente esecutivo e che sostituisce la cartella di pagamento.

Nell'avviso sono inclusi i compensi riconosciuti all'agente della riscossione.

Tutti i contribuenti, titolari e non titolari di partita IVA, possono utilizzare il modello F24 per il versamento di tributi, contributi e premi, che deve avvenire annualmente.

Il modello è definito “unificato” perché permette al contribuente di effettuare con un'unica operazione il pagamento delle somme dovute, compensando il versamento con eventuali crediti.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha fissato la nuova misura dell'incremento dell'addizionale comunale sui diritti di imbarco di passeggeri sugli aeromobili destinata a finanziare gestioni previdenziali.

Il versamento delle somme ricevute dalle compagnie aeree avviene sempre mediante modello F24.

La domanda di riemissione dell'F24 deve essere inoltrata da lavoratori agricolilavoratori autonomi agricoli, associazioni di categoria e sindacati, consulenti del lavoro e professionisti, se deve essere variato il calcolo contributivo a seguito di una modifica in diminuzione delle basi imponibili trasmesse con modelli di variazione/cancellazione del nucleo.

Inoltre è possibile pagare i contributi presso i punti aderenti al circuito "Reti Amiche", senza avere necessità di utilizzare alcun bollettino, comunicando all'operatore soltanto il codice fiscale e il codice relativo al tipo di contribuzione che si desidera pagare. Nello specifico il codice rapporto lavoro per i contributi per lavoro domestico e il numero di pratica per i contributi da riscatto, ricongiunzione o rendita. 

Il pagamento presso i punti "Reti Amiche" è riservato a tutti coloro che devono versare i contributi.

I debiti per contributi nei confronti delle gestioni amministrate dall'INPS, ancora in fase amministrativa, possono essere versati in forma rateale.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Pagamento mediante avviso, bollettino prestampato che indica il nominativo del debitore, l'importo da versare e la scadenza entro cui pagare.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

  1. Accedi al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.

  2. Indice

    Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse.

  3. Il contenuto della pagina

    In quest'area è presente il contenuto della pagina. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa.

  4. Accesso al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.