Video

Peleo e Teti: un'insolita lettura

Alternative

Durata: 07:41 Fonte: Ufficio stampa INPS Dimensione: 18,9 MB Data: 28/07/2011


E’ probabile che l’autore del dipinto “Le nozze di Peleo e Teti”, Giovanni Francesco Romanelli si sia ispirato, per le scelte iconografiche, al carme 64 del poeta latino Caio Valerio Catullo.
Nel carme, dopo il racconto dell’incontro e dell’innamoramento tra il mortale Peleo e la divina Teti, viene descritto il giorno delle loro nozze.
In questo video, realizzato anche grazie al contributo di colleghi che hanno dato voce ai personaggi del dipinto, si propone un’insolita descrizione dell’opera,  attraverso la lettura dei versi catulliani.

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.