Assegno integrativo

Data: 15/03/2016

COSA E’

L’assegno integrativo spetta al lavoratore in mobilità che accetta l’offerta di un lavoro, a tempo pieno e indeterminato, comportante l’inquadramento in un livello retributivo inferiore a quello corrispondente alle mansioni svolte nel precedente rapporto di lavoro a tempo indeterminato, conclusosi con il collocamento in mobilità.

LA DOMANDA

I lavoratori devono presentare specifica domanda:

  • on line, direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto (si ravvisa l’opportunità che i lavoratori interessati in vista della domanda provvedano a munirsi di PIN dispositivo, consultando le indicazioni presenti sul sito);
  • tramite Contact Center multicanale – n. 803164;
  • tramite Patronati/Intermediari dell’Istituto – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

QUANTO SPETTA

L’importo dell’assegno:

  • viene calcolato raffrontando la differenza fra i due livelli retributivi lordi;
  • non può, comunque, essere superiore all’importo dell’indennità di mobilità spettante al lavoratore.

La DURATA

L’assegno integrativo può essere corrisposto per un periodo massimo di 12 mesi e la durata, comunque, non può superare la data in cui sarebbe venuto a scadere il trattamento di mobilità.

 

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.