JSON INPS

L’INPS amplia il proprio datastore inserendo il formato JSON, che va ad aggiungersi a quelli già disponibili per gli open data (XLS, CSV, XML, OWL). Il nuovo formato consente una maggiore leggibilità e interoperabilità dei dati e ha l’obiettivo di assicurare a un numero maggiore di utenti un uso più concreto degli Open Data.
La disponibilità dei dati nel nuovo formato JSON mira appunto ad avvicinare agli Open Data non solo i cittadini che vogliono informarsi utilizzando i formati user-friendly, come il CSV o XLS, ma anche quegli utenti che desiderino utilizzare i dati in maniera programmatica, incentivando così lo sviluppo di applicazioni web e mobile che utilizzino gli Open Data dell’INPS.

Infatti il JSON (Javascript Object Notation) è un formato relativamente recente utilizzato per lo scambio di dati in applicazioni web ed è stato progettato per essere semplice e integrato in JavaScript. Queste caratteristiche ne hanno decretato una rapida affermazione e diffusione nell’ambito dello sviluppo web, soprattutto di applicazioni AJAX, tecnologia che consente lo scambio asincrono di dati in background fra il browser e il server, permettendo così l’aggiornamento dinamico della pagina web senza interferire con lo stato della pagina esistente.

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.