ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.

 

 (L. 335/95, art. 2, c. 29 – circ. 83/97)


Coerentemente col principio di cassa, cui la Gestione è ispirata, i contributi vengono accreditati nell'estratto conto del lavoratore nell'anno in cui sono stati pagati i compensi cui si riferiscono, indipendentemente da quando essi sono maturati (ovvero indipendentemente da quando si è svolta l'attività lavorativa).


L'accredito viene riconosciuto per mesi di copertura.


Nella Gestione Separata si versa solo sul reddito effettivamente percepito, non esiste cioè, a differenza di quanto avviene nelle Gestioni Artigiani e Commercianti, un reddito minimale su cui versare obbligatoriamente.
Tuttavia tale reddito minimale, previsto nell'anno di riferimento per artigiani e commercianti (v. tabella minimali), è assunto come valore di riferimento per la determinazione della copertura contributiva, ovvero:

  • se nell'anno si consegue un reddito almeno pari a quello minimale, sul quale quindi viene versata la relativa contribuzione, si ha diritto alla copertura contributiva completa di 12 mesi;
  • in caso contrario i mesi di copertura sono contratti in proporzione ed accreditati a decorrere dal mese di gennaio,indipendentemente dal mese o dai mesi dell'anno in cui i compensi vengono percepiti. Solo per il primo anno di iscrizione alla Gestione Separata, l'accredito contributivo decorre dal mese di iscrizione. 

Naturalmente, ai fini del calcolo dei 12 mesi di copertura, data la diversità di aliquote cui si può essere soggetti nell'anno a seconda della propria situazione contributiva (v. aliquote di finanziamento), non esiste un contributo minimo fisso e uguale per tutti ma solo un reddito minimo di riferimento su cui calcolarlo.


La copertura contributivasi determina, arrotondando sempre per difetto, con il seguente calcolo:


mesi di copertura contributiva = importo versato: (contributo dovuto sul minimale / 12)
(non vanno considerate le cifre decimali, quindi, ad es., i valori 3,1 e 3,9 daranno luogo sempre e solo a 3 mesi di copertura contributiva)