Procedura per l'attivazione dei buoni lavoro

Cos'è

Il committente per utilizzare il buono lavoro acquistato online o presso uffici postali, tabaccai e sportelli bancari, deve effettuare la dichiarazione di inizio prestazione all'INPS.

Dal 18 marzo 2017 non è più possibile l’acquisto di voucher.

In conseguenza dell’entrata in vigore del decreto-legge 17 marzo 2017, n. 25 possono essere attivati esclusivamente i voucher acquistati fino alla data del 17 marzo 2017. I buoni per prestazioni di lavoro accessorio richiesti alla data del 17 marzo 2017 possono essere utilizzati fino al 31 dicembre 2017.

Il messaggio 28 novembre 2017, n. 4752 fornisce le istruzioni per la gestione dei voucher nel periodo transitorio sopra ricordato, al fine di assicurare il rispetto delle prescrizioni normative.

A chi è rivolto

La procedura è rivolta al committente, o al delegato, che deve attivare i buoni lavoro che ha acquistato. 

Come funziona

I buoni acquistati sono attivabili entro le 24 ore dall'acquisto.

Prima dell'inizio della prestazione il committente deve comunicare all'INPS:

  • il proprio codice fiscale;
  • la tipologia di committente;
  • la tipologia di attività;
  • i dati del prestatore (nome, cognome, codice fiscale);
  • il luogo di lavoro;
  • la data d'inizio e fine della prestazione. 

Devono essere indicati i giorni/periodi di effettiva prestazione e non l'arco temporale in cui le prestazioni si collocano.

In particolare, il committente deve effettuare la dichiarazione di inizio prestazione all'INPS, tenendo presente che le prestazioni svolte dallo stesso prestatore vanno inserite senza sovrapposizione di periodi. In caso di più acquisti di voucher da parte di uno stesso committente, la data di inizio della prestazione deve essere sempre successiva a quella dell'operazione con la quale sono stati acquistati i voucher per remunerarla.

I committenti possono effettuare la comunicazione online sul sito INPS attraverso il servizio dedicato.

In alternativa si può inoltrare la comunicazione tramite Contact center al numero 803 164 gratuito da rete fissa o al numero 06 164 164 da rete mobile oppure presso la sede INPS territorialmente competente.

È necessario comunicare tramite i canali indicati anche eventuali variazioni relativamente ai prestatori, al periodo di inizio o fine prestazione o al luogo di svolgimento dell'attività.

L'operazione di comunicazione è necessaria per l'attivazione del buono lavoro, la riscossione da parte del prestatore e il corretto accredito dei contributi e vale per l'assicurazione antinfortunistica ai fini INAIL.

Inoltre, se i buoni sono stati acquistati presso uffici postali, è possibile accedere al servizio con il proprio codice fiscale e il codice identificativo; se, invece, sono stati acquistati presso tabaccai e banche, con il codice fiscale e il codice di controllo come password. 

Le dichiarazioni di inizio attività e le eventuali variazioni dei dati comunicati devono sempre essere preventive rispetto al verificarsi dell'evento.

Eventuali comunicazioni tardive possono essere inoltrate alla sede INPS territorialmente competente oppure tramite Contact center al numero 803 164 gratuito da rete fissa o al numero 06 164 164 da rete mobile. Le comunicazioni devono essere valutate esclusivamente dalla sede INPS.

Per informazioni di dettaglio sulla procedura online è disponibile una breve guida operativa (pdf 340KB).