Cessazione della pensione e rateo

ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.


La cessazione della pensione è il provvedimento amministrativo per cui viene sospeso il pagamento delle rate di pensione. Si verifica per:

  • morte del pensionato
  • decadenza del diritto

Tra i casi di decadenza del diritto:

  • compimento della maggiore età dell’orfano;
  • completamento del corso di studi da parte dell’orfano maggiorenne;
  • nuove nozze del coniuge superstite.

Il rateo è la somma delle rate o quote di pensione non riscosse dal pensionato (tredicesima mensilità per le quote maturate o la quota parte dell’ultimo mese di pensione spettante) al momento della cessazione della pensione. È l’Inps Gestione Dipendenti Pubblici che provvede al pagamento. Il rateo si prescrive dopo cinque anni dalla morte del pensionato.

 

Cosa fare
Nel caso di rateo per decadenza del diritto il pensionato non deve presentare alcuna domanda. L’Inps Gestione Dipendenti Pubblici provvederà al pagamento dei ratei spettanti con le stesse modalità seguite per il pagamento corrente della pensione.

 

Nel caso di rateo per morte le somme spettano:

  • al coniuge superstite

Se l’Inps Gestione Dipendenti Pubblici ha già i suoi dati, il coniuge superstite non deve fare nulla. Sarà la Sede a pagare il rateo con le stesse modalità della pensione di reversibilità di cui è titolare (su conto corrente bancario o postale o libretto postale o riscossione diretta presso ufficio postale). Altrimenti il coniuge deve presentare domanda;

  • in mancanza del coniuge, ai figli viventi al momento della morte del pensionato

I figli devono presentare la domanda. Il pagamento del rateo avviene secondo le modalità indicate nella domanda. Ogni figlio può riscuotere la sua parte o delegare un altro erede.

  • in mancanza di coniuge e figli, agli altri eredi legittimi

Devono presentare la domanda. Il pagamento del rateo avviene secondo le modalità indicate nella domanda. Gli eredi possono riscuotere insieme (di persona o con delega) tutto il rateo  o singolarmente la loro parte. Le deleghe vanno presentate, con firma autenticata, insieme alla domanda.

  • agli eredi testamentari

Devono presentare la domanda allegando tutta la documentazione successoria. Il pagamento del rateo avviene secondo le modalità indicate nella domanda. Gli eredi possono riscuotere insieme (di persona o con delega) tutto il rateo  o singolarmente la loro parte. Le deleghe vanno presentate, con firma autenticata, insieme alla domanda.


La domanda si compila e si trasmette esclusivamente in modalità telematizzata; per accedere al servizio è necessario essere iscritti alla banca dati dell'Inps Gestione Dipendenti Pubblici ed essere in possesso del PIN ( vedi Sezioni di riferimento - Servizi in linea).

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.