Il Convitto Principe di Piemonte va in TV

Martedì 26 gennaio la TV2000 SAT – in onda sul canale 801 di SKY e sul Digitale terrestre – ha fatto riprese ed interviste nel Convitto Inpdap “Principe di Piemonte” di Anagni.

Il materiale raccolto è stato assemblato in un ampio reportage andato in onda nell’ambito del programma “La Compagnia del Libro” mercoledì 27 gennaio alle ore 20,15. Il  programma è condotto da Saverio Simonelli in “compagnia” di esperti e scrittori e soprattutto di centinaia di proposte, suggerimenti, segnalazioni, recensioni che giungono alla redazione da tutta Italia.

Saranno proposte due repliche: sabato 30 gennaio alle ore 19,00 e domenica 31 gennaio alle ore 20,40.

Le riprese televisive hanno riguardato soprattutto la biblioteca e gli affreschi adiacenti la chiesa del Convitto (San Pietro in vineis), restaurati di recente. Intervistati, tra gli altri, Stefano Lo Re, Dirigente pro-tempore del Convitto.

L’interesse di TV2000 SAT, attraverso lo spazio culturale de “La Compagnia del Libro” nasce dalla collaborazione con il Centro di ricerca e documentazione “Il Pepeverde: letture e letterature per ragazzi” con sede in Anagni e dal rapporto in convenzione del “Pepeverde” con il Convitto “Principe di Piemonte”.

Il Convitto, infatti, da sempre partecipe alle iniziative volte ad incrementare la crescita personale e culturale dei propri alunni, a partire dal marzo del 2009   stipula con il Centro di ricerca e documentazione “Il Pepeverde: letture e letterature per ragazzi” una convenzione, in virtù della quale la sede operativa  del Centro stesso viene situata in appositi locali all’interno della struttura del Principe di Piemonte.

Il Convitto di Anagni e il Centro di ricerca e documentazione “Il Pepeverde”

Nella sua attività nel Convitto, il Centro di ricerca e documentazione

  •  si occupa della catalogazione del patrimonio librario del Principe di Piemonte, con annesso prestito al pubblico e catalogazione in ISBN;
  • mette a disposizione degli studiosi le dotazioni editoriali acquistate o donate da case editrici e da privati;
  • provvede ad istituire un archivio degli illustratori e a creare una mediateca riservata alle produzioni per bambini;

In stretta sinergia tra Convitto e Centro, saranno:

  • attuati percorsi di sperimentazione e di aggiornamento con tutti gli enti educativi e bibliotecari interessati;
  • organizzati mostre, eventi, rassegne e corsi di aggiornamento anche a livello universitario, riguardanti l’editoria, la catalogazione, la traduzione, la diffusione a stampa delle pubblicazioni per ragazzi.

       -   realizzati  Cineforum con titoli e rassegne dedicate a tematiche giovanili ed adolescenziali e Laboratori di lettura rivolti ai ragazzi, con la presenza di esperti del settore.

Il “Pepeverde” ha origine nel 1999 come rivista trimestrale per incrementare la diffusione e la conoscenza della letteratura per  ragazzi. Con il tempo la rivista è diventata un punto di riferimento non solo locale, ma nazionale e internazionale (la rivista è conosciuta anche all’estero, tanto che alcuni autori stranieri compaiono sulle sue colonne) per gli studi di settore, distinguendosi in rassegne e festival. I suoi redattori hanno nel tempo partecipato a semirari e convegni in diverse città d’Italia, proponendosi come professionisti competenti e capaci.

Dal 2007 i redattori storici della rivista si sono costituiti in un associazione no profit,  il Centro di ricerca e documentazione “ Il Pepeverde: letture e letterature per ragazzi”.  Il Centro diffonde la conoscenza delle produzioni editoriali per ragazzi e studenti, gestisce – in collaborazione con terzi – riviste e siti periodici per bambini e ragazzi e organizza – con Enti e Amministrazioni locali – attività culturali relative alla promozione della lettura. L’obiettivo è quello di creare nel Lazio un primo Centro Studi sulla Letteratura giovanile.

Il Centro e la rivista, conosciute ormai dalle case editrici a livello nazionale e internazionale, ricevono in omaggio mediamente 2000 volumi l’anno di novità editoriali.

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.