Pensioni, in aumento le domande nel settore pubblico

Nei primi 6 mesi del 2006, circa 84 mila dipendenti pubblici hanno fatto richiesta di pensionamento per timore di possibili cambiamenti normativi in materia previdenziale.

In sede di analisi della dinamica di spesa pensionistica, necessaria alla redazione del bilancio di previsione, Costanzo Gala – Direttore centrale delle Pensioni Inpdap – evidenzia un incremento delle richieste rispetto all'anno precedente pari al 45,1%. Crescono soprattutto le domande di "dimissioni volontarie", cioè quelle domande presentate da chi possiede i requisiti per la pensione di anzianità ma non ha ancora raggiunto i limiti per accedere alla pensione di vecchiaia.

"Un simile incremento" – dichiara Costanzo Gala a Il Sole 24Ore – "ci pone problemi di bilancio perché significa un aumento della spesa di circa il 4%. Fra l’altro, a causa del blocco del turn–over, questo aumento non è compensato da versamenti di nuovi assunti". Continua il Direttore centrale delle Pensioni: "la dinamica ci ha stupito sia per la portata sia per la tempistica; ci aspettavamo un'accelerazione l'anno prossimo, con l’avvicinarsi dell'inizio della riforma Maroni".

La notizia alimenta il dibattito in ambiente sindacale.

Beniamino Lapadula, responsabile economico della Cgil, commenta: "ogni volta che si parla di riforme pensionistiche è normale che le domande aumentino a scopo cautelativo; ma non sempre queste domande – ritirabili in ogni momento – portano poi a effettivi allontanamenti dal lavoro".

Sui costi dell’eventuale esodo e sulle possibili contromisure, Pier Paolo Baretta – segretario generale aggiunto della Cisl – obietta che non si può pensare di far fronte all’aumento della spesa tagliando ulteriormente l’importo delle pensioni erogate.

Il segretario confederale della Uil – Antonio Foccillo – propone di contrastare gli effetti dell’eventuale fuga con un piano di nuove assunzioni e con incentivi per chi decide di restare al lavoro.

 

 

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.