Sportello patronati: i servizi corrono sul web

 

Sei milioni di pratiche ogni anno, dieci mila sportelli in tutta Italia, otto mila operatori fortemente professionalizzati più un considerevole gruppo di collaboratori volontari. Sono i numeri dei patronati, gli enti di assistenza sociale senza fini di lucro costituiti e gestiti dalle confederazioni e dalle associazioni nazionali dei lavoratori per informare, assistere e tutelare lavoratori e pensionati alle prese con le prestazioni erogate da amministrazioni ed enti pubblici.

 

Nel caso dell´Inpdap, si occupano di pensioni, liquidazioni e previdenza complementare. E da quasi un anno offrono a iscritti e pensionati un vantaggio in più. Da maggio 2007, infatti, è on line lo Sportello Patronati attraverso il quale questi operatori - se autorizzati dall´Istituto - accedono via internet al sistema informativo Inpdap e svolgono una serie di pratiche: la consultazione e la stampa di cedolino, Cud e Modello 730 per i pensionati, la visualizzazione e l'aggiornamento della Posizione assicurativa.

 

Sono prestazioni per le quali gli utenti possono evitare di andare alla sede Inpdap e risolvere tutto affidandosi ai patronati: non è poco se si considera che questi uffici, con la loro capillarità, arrivano anche nei comuni più isolati e in frazioni di aree disagiate, dove la pubblica amministrazione non è direttamente presente. Inoltre questo tipo di prestazioni prima si espletavano in due tempi: l´utente si rivolgeva al Patronato, che doveva recarsi presso una Sede Inpdap per avere l´informazione e solo in quel momento poteva ricontattare l´utente per fornire la risposta.

 

I Patronati hanno aderito al progetto via via che passavano i mesi: finora l´Istituto ha registrato circa 7.500 utenti e può contare su 6436 uffici territoriali operativi e 22 uffici di direzione generale. Il bilancio di questi primi mesi di attività, comunque, è positivo: da maggio 2007 a gennaio 2008 lo sportello Patronati on line ha visto transitare circa cinquantatré mila prestazioni.

 

Quasi trentacinque mila iscritti hanno ottenuto una risposta sicura e veloce: in particolare ad oggi più di ventisette mila hanno consultato la propria posizione assicurativa o chiesto di aggiornarla. Le altre prestazioni hanno riguardato più di diciotto mila pensionati che, in oltre undici mila casi, hanno chiesto la stampa del cedolino. I restanti sette mila hanno richiesto il CUD e, per un piccolo numero, il modello 730.

Roma, 22 Aprile 2008

 

Certificazione Unica dei redditi di lavoro Dipendente, pensione e assimilati

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.