Nettizzazione

ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.

 

 

Per semplificare gli adempimenti contributivi a carico dei datori di lavoro che operano con il sistema DM, è stata prevista, a partire dalla denuncia riferita al periodo di paga di gennaio 2006 (o da febbraio 2006 se l’azienda non avessero adeguato le proprie procedure di elaborazione - paghe al sistema di “nettizzazione dei contributi” – msg. 41749/2005) un nuovo modo di esposizione della contribuzione sul DM10.

Dalla denuncia contributiva di competenza “gennaio 2006”, il sistema della “nettizzazione dei contributi” prevede che i datori di lavoro per tutti i lavoratori dipendenti, agevolati e non, ai fini della determinazione dell’aliquota da versare, portino direttamente in detrazione dalla contribuzione complessivamente dovuta la quota di esonero spettante.

Tale sistema di esposizione della contribuzione sul DM10, già in vigore per il versamento della contribuzione riferita a lavoratori assunti con contratto di inserimento/reinserimento ex articoli da 54 a 59 del Dlgs. n. 276/2003 (circ. n. 51/2004) è stata estesa:

  • alla riduzione contributiva CUAF ex lege n. 388/2000 per quanto riguarda la totalità dei lavoratori dipendenti
  • alla riduzione contributiva dell’1% prevista dalla legge finanziaria n. 266/2005
  • alla generalità delle assunzioni agevolate

Fanno eccezione:

  • 1. quelle fattispecie che presentano una struttura tale da non consentirne l’applicazione, quali i lavoratori con contratto di formazione e lavoro di tipologia B;
  • 2. quelli per i quali l’agevolazione viene fruita secondo la regola “de minimis”;
  • 3. lavoratori diversamente abili nei cui confronti trovano applicazione le agevolazioni previste dalla legge n. 68/1999 a carico delle Regioni o Province autonome, nonché lavoratori destinatari delle disposizioni di cui all’art. 13 del D.lgs. n. 276/2003;
  • 4. le disposizioni in materia di sgravi contributivi (es. sgravi per il settore agricolo, sgravi per il settore marittimo, sgravi per i lavoratori occupati all’estero ex lege n. 398/1987);
  • 5. le agevolazioni contributive disposte da leggi regionali con oneri posti a carico delle Regioni medesime (L.R Sicilia n. 30/1997 e successive modificazioni ed integrazioni e L.R. Sardegna n. 36/1998 e successive modificazioni ed integrazioni).
           


Cassa unica assegni familiari, contributo dovuto per tutti i rapporti di lavoro domestico salvo il caso di rapporto tra coniugi e tra parenti (figli, fratelli o sorelle e nipoti) o affini (genero, nuora e cognati) non oltre il terzo grado, conviventi.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.