Contributi individuali

In questa sezione dell’Archivio sono presenti contenuti informativi relativi ad approfondimenti non attuali in quanto non più aggiornati.

 

 

Sono i contributi accreditati sul "conto individuale" dell'assicurato per eventi non direttamente collegati allo svolgimento di un'attività di lavoro.
In altre parole il conto individuale può essere incrementato a seguito di specifica domanda o d'ufficio in casi espressamente previsti dalla legge, con l'accredito di:

  • Contributi volontari, versati a copertura di periodi privi di contribuzione ovvero per periodi durante i quali è stata svolta attività lavorativa part - time;
  • Contributi figurativi , accreditati a domanda per periodi durante i quali non è stata prestata attività lavorativa (es.: servizio militare) ovvero riconosciuti d'ufficio in quanto relativi a periodi durante i quali è stata corrisposta una particolare indennità (es.: disoccupazione),
  • Contributi da riscatto, accreditati in base a specifiche norme legislative per periodi durante i quali non è stata prestata attività lavorativa (es: corso legale di laurea) ovvero, se prestata, è intervenuta la prescrizione, prevista dalla legge, dell'obbligo del versamento contributivo da parte del datore di lavoro;
  • Contributi da ricongiunzione, ricongiunti nell'assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti gestita dall'Inps in quanto riferiti a periodi durante i quali è stata svolta attività lavorativa con iscrizione ad altre casse o fondi previdenziali diverse dall'Inps ovvero ad una delle gestioni speciali dei lavoratori autonomi (coltivatori diretti, artigiani e commercianti).

L'accredito dei contributi può avvenire gratuitamente ( contributi figurativi ) ovvero dopo il pagamento di un importo (onere di riscatto) determinato in relazione alle retribuzioni o ai redditi percepiti nel periodo antecedente la data di presentazione della domanda.




Contributi accreditati, senza onere a carico del lavoratore, per periodi in cui l’interessato è costretto a interrompere l’attività lavorativa per diversi motivi (gravidanza, malattia, disoccupazione). Sono utili sia per raggiungere il diritto a pensione sia per aumentare l'importo della stessa.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.