ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.

 

La gestione del Fondo PSMSAD (acronimo di Pittori, Scultori, Musicisti, Scrittori e Autori Drammatici), già di competenza dell’Enpals, dopo la soppressione dell’Ente è passata, nell’ambito del processo di integrazione di Inpdap ed Enpals alla nuova Direzione Centrale Credito e Welfare Inps, che gestisce l’erogazione di prestazioni relative al credito e alle attività sociali, cui hanno diritto gli iscritti alla Gestione dipendenti pubblici e ad altre gestioni exInpdap.

Le attività del Fondo sono previste dal D.M. 20 aprile 1990, dal D.M. 25 febbraio 1991 e dallo Statuto approvato con D.M. 30/12/2004, e consistono infatti in riconoscimenti, sostegni e incentivi per lo svolgimento dell’attività artistica professionale e in provvidenze economiche straordinarie a sostegno di eccezionali stati di necessità degli iscritti.

L’iscrizione al Fondo PSMSAD non è automatica: coloro che intendano iscriversi a tale Fondo, oltre a essere già assicurati alla Gestione ex Enpals, devono richiedere l’iscrizione al Fondo.

Il Fondo, inoltre, cura pubblicazioni letterarie, delle arti figurative e musicali degli artisti iscritti. Le pubblicazioni entrano a far parte del patrimonio culturale del Fondo e vengono distribuite ad organismi pubblici e privati interessati ai diversi settori.

Il Fondo, inoltre, provvede al patrocinio per la realizzazione di manifestazioni artistiche.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla sezione PSMSAD dell’area dedicata Gestione dipendenti pubblici.