Le pensioni per lavoratori stranieri in Italia

I lavoratori stranieri che hanno versato in Italia i contributi utili al raggiungimento dei requisiti previsti, hanno diritto alle prestazioni pensionistiche al pari di un qualsiasi lavoratore italiano.

Le prestazioni pensionistiche

La pensione anticipata e la pensione di vecchiaia per gli iscritti all'Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) e alla Gestione Separata è una prestazione economica erogata, a domanda, ai lavoratori dipendenti e autonomi, anche stranieri, in possesso dei requisiti prescritti dalla legge.

L'assegno sociale è una prestazione economica, erogata a domanda, rivolta ai cittadini italiani e stranieri, subordinata al possesso di determinati requisiti. Dal 1° gennaio 1996, l'assegno sociale ha sostituito la pensione sociale.

La pensione di anzianità è stata soppressa dalla Riforma Monti-Fornero, ma può ancora essere richiesta se soddisfatti i requisiti alla data del 31 dicembre 2011.

La pensione ai superstiti indiretta e la pensione di reversibilità spettano ai familiari superstiti, in caso di morte dell'assicurato o pensionato, anche straniero, iscritto presso una delle gestioni dell'INPS, nel caso in cui ricorrano determinate condizioni.

Sono infine previsti trattamenti pensionistici ai lavoratori stranieri rimpatriati, i quali devono raggiungere determinati requisiti stabiliti dalla legge italiana, in parte diversi rispetto a quelli dei cittadini italiani e comunitari.

Convenzioni

L'INPS mette a disposizione inoltre la documentazione relativa alle convenzioni bilaterali di sicurezza sociale che l'Italia ha stipulato con diversi Stati esteri.